Pavimentazione flottante per esterni

Arredamento outdoor

In spazi esterni moderni e in continua evoluzione in cui è necessaria un'elevata versatilità e si vuole realizzare un particolare effetto estetico, l'utilizzo di una pavimentazione flottante per esterni rappresenta un'ottima opportunità per creare in modo rapido e semplice una pavimentazione elegante, rifinita e di facile manutenzione. Le diverse tecniche di posa flottante consentono l'installazione di questo tipo di pavimentazione per esterni in ambienti molto differenti tra loro, senza necessariamente ricorrere a manodopera specializzata. Capiamo meglio come funziona.

Tutti i segreti per una pavimentazione flottante per esterni

Una pavimentazione flottante per esterni si compone di pannelli standard di diversi materiali da installare grazie a dei supporti sopraelevati che tengono insieme tutto il rivestimento senza bisogno di incollare o inchiodare nulla, oppure grazie al sistema a “click”, gli elementi muniti di lati “maschio-femmina”, si incastrano tra di loro formando la pavimentazione flottante completa.

Questa tecnologia presa dalle pavimentazioni per interni, permette di installare una pavimentazione flottante per esterni su diverse superfici senza dover necessariamente ricorrere a lavorazioni lunghe e complesse, come per la posa di una pavimentazione tradizionale, inoltre consentono la rimozione immediata della pavimentazione sia in caso di manutenzione che in caso di spostamento o trasloco.

La posa sopraelevata di una pavimentazione flottante per esterni si basa sull'utilizzo di supporti generalmente realizzati in materiali plastici, che permettono il fissaggio a secco delle mattonelle e la creazione di un'intercapedine tra fondo e pavimentazione, molto utile per il passaggio di cavi o impianti idrici e per ottenere un buon isolamento termoacustico. I supporti per la messa in posa di una pavimentazione flottante per esterni possono essere ad altezza fissa, regolabile o con testa autolivellante, la scelta tra le varie soluzioni è determinata dalle condizioni della superficie da rivestire e dalle specifiche necessità da soddisfare.

I supporti fissi, ad esempio, creano un'intercapedine molto ridotta, intorno ai 15mm, quelli con testa regolabile invece consentono di aumentare lo spazio vuoto tra pavimentazione flottante e fondo fino a 70mm. I supporti autolivellanti danno la possibilità di mettere in piano pendenze fino al 5%.

La posa a secco di una pavimentazione flottante per esterni, con il sistema a click, richiede l'utilizzo di un telo in nylon o polietilene espanso per isolare la pavimentazione dal fondo. Nel caso in cui si dovesse rivestire una terrazza o un ambiente già pavimentato, sarà sufficiente stendere il telo e posarci sopra le piastrelle incastrandole una con l'altra.

La posa a secco su ghiaia per la realizzazione di una pavimentazione flottante per esterni, richiede più lavoro rispetto a quella sopraelevata proprio perché il fondo su cui si installeranno le piastrelle non è mai del tutto regolare. La ghiaia va livellata ed unita a del pietrisco per un buon deflusso delle acque piovane, successivamente si possono posare le piastrelle che vanno battute con una mazzetta in gomma per farle aderire bene al fondo.

Una soluzione interessante per rivestire in modo creativo parti di giardino e che sfrutta sempre il sistema flottante, arriva dall'oriente e più precisamente dal Giappone con la tecnica dei “passi”. Questa tecnica per la realizzazione di una pavimentazione flottante per esterni consiste nella posa di pietre, una di seguito all'altra, distanziate in larghezza e lunghezza dallo spazio che si crea tra un piede e l'altro in un normale passo umano. La posa delle pietre deve avvenire al di sotto della superficie del prato per cui è necessario scavare una piccola buca dove alloggiarle.

Questo accorgimento evita il pericolo di inciampare e consente il passaggio del tosaerba senza rischi o pericoli oltre a donare maggiore armonia a tutta la composizione. La pietra va fatta aderire bene al terreno battendola con una mazzetta in pvc in modo che non si sposti.

L'azienda francese Novoceram, produttrice di ceramiche dal 1861, offre nel proprio portale alla sezione "Outdoor Plus", una vasta scelta di prodotti per la pavimentazione flottante da esterni in gres porcellanato unito a diversi sistemi di posa.

Per approfondimenti su varie tipologie di piastrelle e dove poterle trovare, si rimanda all'articolo sulle Piastrelle per pavimenti.

Con oltre 30 anni di esperienza nel settore delle pavimentazioni, l'azienda Maspe offre diverse tipologie di rivestimento flottante per esterni. La soluzione flottante e sopraelevata viene applicata a materiali pregiati e dall'effetto estetico elegante e raffinato. In legno si possono consultare pavimentazioni per esterni in rovere, iroko e noce, presenti anche soluzioni in pietra naturale marmo e travertino.

Per quanto riguarda la categoria specifica di pavimentazione flottante per esterni in parquet, l'azienda Gazzotti propone all'interno del proprio portale, alle sezione “free time”, diverse scelta tra tipologie di legno e possibilità di posa.



Potrebbe interessarti anche