fbpx
27
Lun, Giu

Arredamento outdoor

Ecco alcune idee arredo per terrazzi da sogno

Non avendo il pollice verde non hai mai sistemato il tuo terrazzo e ora è uno spazio inospitale e non sfruttabile? Avendo poco spazio in casa, hai accatastato sul balcone scope, secchi e stendino in modo confusionario e ora non ci si passa più? Oppure, essendo abituato a vivere la casa, non hai mai pensato a rendere anche l'esterno un luogo confortevole e abitabile? Niente di più sbagliato! Avere la fortuna di avere uno spazio all'aperto e non sfruttarlo è un grande errore, per questo in questo articolo ti mostreremo come arredare il terrazzo per riuscire a viverlo portando anche fuori il comfort casalingo.

Che sia un ampio terrazzo panoramico che gira intorno alla casa o un piccolo balconcino con un'antica ringhiera in ferro battuto non importa, avere un outdoor abbandonato alle intemperie è un enorme spreco, soprattutto con l'arrivo della bella stagione. Con qualche piccolo consiglio, alcuni acquisti e il riciclo creativo di qualche utensile che non ci serve più sarà possibile dare nuova vita al nostro esterno e poterlo finalmente vivere appieno.

Eliminare l'inutile e organizzare gli spazi

Molto spesso i terrazzi diventano un ricettacolo di oggetti inutilizzati, elettrodomestici che non trovano spazio in casa, vasi ormai vuoti e tutte le cose che, nell'indecisione tra buttarle o no, finiscono nei classici armadietti da terrazzo, spesso troppo pieni e malconci. Se si è deciso di arredare il terrazzo, la prima cosa da fare è armarsi dei diversi secchi della spazzatura e gettare via tutto l'inutile, le cose rotte e, soprattutto nei vasi, il secco! 

Una volta eliminato tutto quello che davvero non serve, è importante valutare bene lo spazio a disposizione e, soprattutto, le cose che devono assolutamente trovare una giusta collocazione, magari in un mobiletto da esterno nuovo e delle giuste dimensioni per contenere tutto. Una buona idea è quella di acquistarne uno abbastanza alto da ospitare comodamente scope e scopettoni e posizionarlo in un angolo, così da poter sfruttare tutto il resto dello spazio. 

Tende da sole o pergolati

Prerogativa del terrazzo è quella di poter sfruttare l'esterno nonostante le condizioni atmosferiche, diventa quindi fondamentale far montare una tenda da sole, magari sormontata da quella da pioggia o un pergolato da esterno. Ovviamente, prima di procedere occorre consultare l'amministratore del palazzo per valutare eventuali limiti e restrizioni a livello di scelta di colore per non perdere l'uniformità condominiale oppure informarsi se l'istallazione di questo tipo di strutture necessitano particolari permessi da parte del comune di residenza.

Zona pranzo o relax?

Per arredare il terrazzo bisogna ovviamente accontentarsi dello spazio che si ha, sfruttandolo al meglio in base alle proprie esigenze. Se non si ha la fortuna di avere uno spazio tanto grande da ospitare entrambe le situazioni, occorre riflettere su cosa ci piacerebbe di più: invitare qualche amico a cena sul nostro nuovo terrazzo arredato oppure goderci il fresco della sera per leggere un buon libro in pieno relax? Decidere quale direzione prendere è indispensabile prima di acquistare qualunque complemento d'arredo.

Se si opta per sfruttare lo spazio per cene in compagnia (o pranzi visto che ora c'è la tenda a ripararci dal sole) gli acquisti per arredare il terrazzo sono piuttosto precisi: tavolo e sedie da esterno. Dopo aver preso la misura si può scegliere, in base allo stile che si vuole dare al terrazzo, se optare per un set in plastica, uno in legno oppure uno in ferro. L'importante è tenere presente che :

  • devono essere realizzati in materiali opportunamente trattati per resistere agli agenti atmosferici
  • devono essere semplici da pulire visto che rimarranno fuori anche in inverno
  • devono essere facili da montare e smontare (qualora si vogliano richiudere in inverno) e magari le sedie devono avere la possibilità di essere impilate l'una sull'altra per occupare meno spazio

Se le dimensioni lo permettono, poi, è possibile creare un angolo (magari al di fuori della tenda) per un piccolo barbecue così da poter invitare amici e parenti per favolose grigliate.

Se invece si decide di sfruttare il proprio balcone per creare una piccola oasi di relax, si può giocare con le diverse sedute, scegliendo tra la classica chaise-longue o l'estroso pouf, tra una confortevole poltrona sospesa o una bella amaca per avere l'impressione di trovarsi in campeggio nella natura. Una volta decisa la seduta perfetta per ospitare i nostri riposi e le nostre letture, il consiglio è quello di acquistare anche un tavolo basso, magari di quelli contenitori, così da poter riporre al suo interno un libro e anche una copertina per le serate più fresche.

Per finire: un tocco di verde

Dopo aver acquistato l'occorrente per arredare il terrazzo, occorre rifinire con qualche piccolo punto di vegetazione qua e là per rendere maggiormente l'idea dell'esterno. Puntando sulle favolose piante grasse se non si ha il pollice verde o sulle piante da fiore per riprendere anche fuori i colori presenti in casa, ci si può sbizzarrire facendo piccole composizioni da inserire in vasi o recipienti di riciclo.

Ebbene sì, tazze spaiate, barattoli vecchi, latte dei pelati, pentole ormai rovinate, vasetti della marmellata, bicchieri sbeccati, vecchie caffettiere o antichi annaffiatoi, con un po' di fantasia ogni contenitore può diventare un vaso perfetto! Riciclare fa bene all'ambiente e, per di più, i piccoli lavori manuali rilassano e aiutano ad allentare le tensioni accumulate in ufficio e così arredare il terrazzo diventa anche piacevole e terapeutico!



Potrebbe interessarti anche