ristrutturazione bagno

Ristrutturazione

Ristrutturazione bagno: spesso ci preoccupiamo del restyling del nostro bagno sottovalutando le normative da rispettare, che sono invece utili a rendere più comodo e vivibile questo vano. Ecco le 10 regole da conoscere prima di intraprendere i lavori e non rischiare di dover ricominciare tutto da capo.

Ristrutturazione bagno: le regole d'oro

Dovete fare bagno o altri vani nella vostra casa? È bene conoscere le normative prima di iniziare (ed evitare spiacevoli sorprese in corso d'opera)

Quando siamo alle prese con una ristrutturazione non è mai facile: a chi affidarsi? Di chi fidarsi? Ci sono dei criteri che devo rispettare? Dove posso trovare le normative. Leggete questo articolo e troverete dei consigli preziosissimi per intraprendere quest'avventura.

  • Il primo punto da tenere in considerazione è il perimetro stesso del bagno, sia che debba essere costruito, sia che debba essere ricavato. Le dimensioni sono stabilite dalla leggi locali e raccolte nel Regolamento Edilizio o nel Codice di Igiene Edilizia. Se non conoscete i parametri validi nel vostro territorio potete rivolgervi all'ufficio tecnico del Comune.
  • Se il bagno non dovesse avere un'apertura, allora dovrà essere dotato di un impianto di areazione meccanico. Di nuovo, le signole amministrazioni locali possono prevedere delle varianti che è bene indagare prima di intraprendere i lavori.
  • Il vaso igienico deve essere separato dal vano cucina attraverso un disimpegno o altra forma di vano dotato di serramenti. La stessa restrizione non vale per il lavandino. 

ristrutturazione bagno vani separati

  • Un punto particolarmente importante per la sicurezza riguarda le prese elettriche in prossimità di fonti d'acqua. Bisogna rispettare le norme che regolano progettazione e realizzazione delle uscite dei sistemi elettrico ed idrico (Come la.  Cei 64-8) e che impongono, ad esempio, prese elettriche differenziali da incasso
  • Un consiglio è realizzare impianti che corrano principalmente sotto il pavimento e solo parzialmente nei muri verticali, comunque nella parte bassa. Prima ancora di passare al rivestimento della pavimentazione, è una precauzione previdente scattare delle foto delle tubature e del sistema elettrico. In questo modo, in futuro, non sarà necessario rompere tutto il bagno per risalire a perdite, guasti, o altre problematiche che potrebbero sopraggiungere. 

ristrutturazione bagno tracce tubature

  • La disposizione dei sanitari è la prima caratteristica che subito salta all'occho in un bagno. L'affiancamento di vaso e bidet è infatti una comodità evidente per chiunque: per questo servono 120 centimetri e, in caso non si abbia a disposizione tale spazio, i due sanitari vengono posti l'uno di fronte all'altro. Ecco allora che nel secondo caso bisogna prendere degli accorgimenti. Innanzitutto devono essere scelti sanitari non troppo sporgenti e considerare la pendenza dei tubi (1 cm per metro lineare) che confluiscono entrambi nel medesimo scarico. 
  • Traspirazione ed impermeabilità. Può sembrare un'ovvietà, ma anche la scelta dei materiali per rivestire e rifinire deve essere scelta correttamente. Il soffitto e la parte superiore dei muri devono essere ricoperti da vernici traspiranti, mentre il pavimento e il resto delle pareti rivestiti da materiale liscio, lavabile e impermeabile. L'altezza cui arrivare con quest'ultima operazione in alcuni comuni è stabilita nei Regolamenti Edilizi.

ristrutturazione bagno rivestimento pareti

  • Chi userà il bagno? La funzionalità è fondamentale in questo caso e se ci saranno anche dei bambini che utilizzeranno questi servizi, è il caso allora di progettare un bagno a misura "di famiglia", magari regolando l'altezza dei sanitari.

Come arredare il bagno o rinnovarlo

  • Per dare nuova vita ad un bagno si può partire dalla base: cambiare il colore di pareti e pavimento. Non è necessario buttare giù tutto: esistono materiali adatti ad essere semplicemente sovrapposti a quelli originari. Ad esempio, delle lastre di gres porcellanato di Marazzi molto sottili possono rappresentare un'ottima soluzione per l'area calpestabile, mentre dei rasanti impermeabilizzanti possono essere spalmati sopra i vecchi rivestimenti in piastrelle lungo le pareti. 
  • Lo stile passa per i particolari e cosa meglio degli accessori può caratterizzare un bagno? Si tratta di un vano piccolo e proprio per questo gli elementi decorativi risaltano notevolmente all'occhio. Portasciugamani, portasaponi, dispenser, tende per la doccia e specchi: sono questi i veri protagonisti del tuo restyling. Scegli il tema che fa per te e corredalo di accessori abbinati.
  • l'illuminazione arreda notevolmente: luci calde o luci fredde? UN ambiente rilassante o minimal? Come volete che sia il vostro bagno?

ristrutturazione bagno idee di stile

Queste sono le nostre regole d'oro per realizzare un vano a norma, funzionale e piacevole, tuttavia possiamo darvi ancora più consigli per ristrutturare il bagno. Se siete alle prese con un intervento completo sul vostro appartamento, allora vi sarà utile scoprire anche questi suggerimenti prima di mettere mano alla cucina.



Potrebbe interessarti anche