fbpx
05
Mar, Mar

Ristrutturazione

Le persone anziane, con il passare degli anni, vanno incontro a problemi di equilibrio, di riduzione della forza fisica, limitazione dei movimenti etc. Pertanto, molte persone che convivono con anziani, decidono di ristrutturare la propria abitazione al fine di renderla su misura per anziani. Gli aspetti più importanti da prendere in considerazione, al fine di effettuare una ristrutturazione ottimale, sono i pavimenti, le scale, l’arredamento in generale, l’impianto di riscaldamento e la camera da letto.

Come adeguare la propria abitazione per gli anziani

Quando si parla di adeguamento della casa su misura delle esigenze degli anziani si fa riferimento, in poche parole, a lavori di ristrutturazione che comprendono:

-        L’eliminazione delle barriere architettoniche, rendendo maggiormente fruibili gli spazi di vita, con particolare attenzione ai dislivelli, alle scale ecc;

-        Modificare l’abitazione al fine di permettere la convivenza con un familiare che abbia (o possa avere) determinate patologie o difficoltà nel deambulare;

-        Ristrutturare l’immobile al fine di dare vita un’unità abitativa accessibile anche a coloro che hanno difficoltà a causa dei problemi legati all’anzianità che avanza.

 

Ascensori

La prima cosa da fare quando in casa si convive con un anziano che non ha la possibilità di camminare, oppure, nel caso in cui quest’ultimo abbia notevoli difficoltà a deambulare, è eliminare le scale. La presenza di scale, infatti, limita notevolmente l’indipendenza delle persone che hanno difficoltà a camminare. Pertanto, potrebbe essere un’ottima idea installare dei miniascensori domestici per interni finalizzati proprio ad agevolare la mobilità di chi ha una certa età o di chi ha difficoltà nel camminare a causa di diversi problemi. Ovviamente, prima di procedere all’acquisto dei miniascensori, è sempre consigliabile rivolgersi a degli esperti, al fine di capire quali sono le autorizzazioni necessarie.

L’illuminazione

Per realizzare una casa a misura di anziano non si può non considerare l’illuminazione. Infatti, è necessario tener conto del peggioramento delle condizioni della vista dovuta all’età. Negli anziani peggiora l’adattamento degli occhi, la percezione del colore e della profondità, il cristallino si annebbia e compromette la ricezione della luce. Bisogna, pertanto, trovare delle soluzioni in grado di evitare l’affaticamento degli occhi e adattarsi al ritmo naturale del sonno, cercando di sfruttare anche le fonti di luce naturale. Un altro suggerimento è quello di posizionare le fonti luminose in concomitanza dei piani di lavoro, degli angoli e delle sporgenze, così da evidenziare i potenziali pericoli e non trarre in inganno gli occhi degli anziani. Può essere utile anche avvalersi di sistemi di rilevazione del movimento, in grado di far accendere le luci al passaggio delle persone. Tali dispositivi sono utili particolarmente nella zona notte, al fine di evitare incidenti al buio.

I sanitari

In un bagno utilizzato da anziani, la scelta dei sanitari è di fondamentale importanza. Bisogna optare per sanitari sicuri, comodi e facili da utilizzare. Ad esempio, è necessario scegliere un wc con altezza maggiore rispetto a quelli standard, in modo che l’anziano possa utilizzarlo senza dover sforzare troppo le ginocchia e la schiena. Può anche essere utile optare per modelli dotati di braccioli laterali (oppure installarli in seguito) così da offrire supporto e stabilità durante l’utilizzo, e sostituire il sedile del wc tradizionale con uno imbottito, che allevia la pressione e i dolori articolari. Per quanto riguarda la vasca, il suggerimento è quello di scegliere modelli con una porta laterale, che permettono l’accesso facilitato, senza dover fare sforzi per superare il bordo. In alternativa è possibile installare una doccia a filo pavimento, e posizionare al suo interno un sedile oppure una panca per consentire all’anziano di fare la doccia da seduto. Infine, il lavandino: dovrebbe essere abbastanza grande da consentire di avvicinarsi anche con la sedia a rotelle (se l’anziano ne fa uso), e con rubinetteria a leva (o con sensore di movimento), più facile da azionare rispetto alla rubinetteria a manopola.

Camera da letto

La camera da letto potrebbe essere un ambiente pieno di insidie per un anziano, per tale ragione è fondamentale progettarla al meglio. La prima cosa fa fare è scegliere un letto ad altezza comoda, quindi circa 60 cm da terra. La scelta del materasso è essenziale, poiché si tratta di un oggetto che consente all’anziano di riposare al meglio e ridurre i dolori articolari al suo risveglio. Se l’anziano ha problemi di mobilità e rischia di cadere, è consigliabile anche posizionare delle barriere di sicurezza lungo i lati del letto, fisse oppure regolabili. Ovviamente, è bene anche posizionare gli oggetti che potrebbero essere utili (come gli occhiali, la bottiglietta d’acqua, ecc.) a un’altezza adeguata, scegliendo dei comodini o dei tavolini dai bordi smussati alla stessa altezza del letto. Anche in questo ambiente, inoltre, si possono sfruttare i dispositivi smart, come il termostato intelligente per regolare la temperatura e creare un ambiente confortevole.

Apparecchi elettrici fughe di gas

In genere le persone che sono in là con l’età risultano essere meno attente rispetto a chi è più giovane e sono meno sensibili agli odori e, a causa delle perdite di memoria, rischiano di lasciare aperto il gas senza sentirne l’odore. È ovvio che queste situazioni sono estremamente pericolose non solo per gli anziani ma anche per chi vive con loro (o addirittura per i vicini). Per questo motivo, nella casa dove abita una persona anziana, è consigliabile far installare degli impianti di rilevazione di incendi, gas etc. Si tratta di apparecchi facili da utilizzare e da installare.