fbpx
02
Ven, Dic

Ristrutturazione

Chi non desidera rinnovare la propria cucina, rendendola più pratica ma anche al passo con i tempi? Sì, perché in questo ambito i gusti e le soluzioni cambiano enormemente nel corso degli anni. Anche una cucina che ha “solo” 10-15 anni può apparire oggi particolarmente datata. Tuttavia le possibilità sono molteplici, anche per coloro che preferiscono non sostituire tutti i mobili e contenere i costi di questo genere di ristrutturazione.

Le modifiche essenziali

A prima vista ciò che cambia tra una cucina datata e una del tutto contemporanea sono alcuni elementi essenziali: materiali, colori, posizione di alcuni elettrometrici e le apparecchiature stesse. Se la cucina è stata in passato progettata con attenzione ai dettagli non serve oggi modificarla in modo estremo, spostando alcuni elementi o modificando i mobili. In alcuni casi è addirittura possibile conservare la struttura di base, per andare a modificare esclusivamente ante, profili, top ed elettrodomestici. Contemporaneamente è però importante andare ad agire su ciò che sta attorno alla cucina: dal colore delle pareti fino ad elementi quali battiscopa, rivestimenti e illuminazione. I profili in alluminio Profilpas sono un esempio di elemento edilizio che consente di rinnovare gli ambienti della casa dando quel tocco di modernità che manca nelle strutture datate. Questi profili si possono utilizzare per dare maggiore solidità agli spigoli, per rendere più originali pavimenti e rivestimenti murali, per aggiornare finestre, porte e infissi di ogni genere.

Com’è fatta la cucina moderna

Rispetto alle cucine più datate, quelle moderne offrono alcuni elementi strutturali particolarmente importanti. La cappa di design è uno degli elementi essenziali, per poi passare ai piani cucina in materiali innovativi o ai frigoriferi a vista. In molte vecchie cucine, sostituire solo questi elementi può già offrire un tocco decisamente contemporaneo, senza dover effettuare grandi lavori di ristrutturazione. Si stanno poi introducendo in tutte le cucine elementi nuovi, come ad esempio le cantinette per conservare i vini alla perfetta temperatura, i forni a vapore, i piani a induzione e le planetarie di nuova generazione, che non solo sono utili ma offrono anche strutture che le rendono veri e propri complementi d’arredo. Una cucina moderna deve poi essere particolarmente funzionale, più che in passato. Piano cottura, lavello, frigorifero e forno devono essere vicini tra loro, consentendo a chi cucina di averli sempre a portata di mano. Un altro elemento essenziale è l’isola, o la penisola, che trova sempre più spazio in tutte le cucine. Se è possibile cerchiamo di inserirla in questo ambiente, perché non è solo bella da vedere, ma anche pratica da utilizzare.

I rivestimenti

Come abbiamo già accennato, si possono trovare oggi in commercio materiali per il rivestimento particolarmente moderni, accattivanti, resistenti e piacevoli. Questo è vero anche per i materiali delle ante delle cucine, per i para schizzi e le pavimentazioni. Scegliere in modo oculato questi elementi consente di dare un tocco del tutto nuovo a una cucina, anche senza andare a modificare la posizione degli elettrodomestici o a spostare i mobili già presenti. Uno stile pulito e lineare, molto sobrio ed elegante, è il tocco finale, che permette di rendere moderna la cucina ma anche qualsiasi altro ambiente della casa.



Potrebbe interessarti anche