Pavimenti a Roma

Ristrutturazione

Il cotto è un materiale fatto solo di terra argillosa con acqua e cotta in forni a temperatura alta. È un pavimento molto resistenze e perché non riservi sorprese, bisogna eseguire in modo scrupoloso le istruzioni di montaggio.

Pavimenti a Roma: quali scegliere

Dopo infatti che il pavimento in cotto è stato posato e è ben asciutto, bisogna lavarlo con acqua. Una volta fatto questo, bisogna strofinare in ogni zona dell'ambiente con uno spazzolone. Dopo due o tre giorni va passato l'olio di lino crudo con una pennellessa. Dopo 5/6 ore si stende una cera d'api con un canovaccio in modo uniforme.

Strofinare in ogni zona della pavimentazione son uno spazzolone per togliere ogni residuo di imperfezioni. Dopo due o tre giorni andrà passato dell'olio di lino a crudo con una pennellessa e per finire, dopo avera atteso  5/6 ore andremo a stendere della cera d'api con un panno in modo uniforme su tutta la superficie. Se il cotto è molto assorbente bisognerà passare l'olio di lino e la cera d'api più di una volta, lasciando poi asciugare per un paio di giorni.

Questo serve a garantire l’impermealizzazione del pavimento poichè il cotto per propria natura è un materiale molto assorbente. Una volta risistemati i mobili nel locale, si passa uno straccio inumidito con acqua e ceretta al silicone per eliminare le striature e preparare il pavimento a ricevere un'altra passata di cera che va data entro un mese.

L'operazione va ripetuta dopo un paio di mesi. Diversi sono i formati con sui viene prodotto il cotto e quindi molte sono le possibili composizioni: oltre ai quadri e rettangoli si può scegliere tra gli ottagoni, le rosette, i cassettoni, i listelli. Inoltre il cotto può avere superfici diverse: levigate, lisce, grezze, rustiche e antiche.  Un vasto catalogo di prodotti può essere visualizzato sul sito di Prismaroma , azienda di prestigio nel settore. Tutte le molteplici operazioni che si possono fare su un pavimento in cotto rendono ogni pavimentazione unica.

Pavimenti in marmo

Il marmo è oggi un materiale poco usato nelle abitazioni a causa del costo del materiale e della manodopera e la nascita di nuovi materiali più economici e di facile impiego ne hanno frenato la richiesta tanto da far quasi sparire le aziende che lavorano per la posa in opera di questo materiale. Il marmo ha una durata illimitata anche se è un materiale molto sensibile al graffio di oggetti metallici. Dopo un mese circa dalla messa in posa del pavimento in marmo viene eseguita la levigatura e lucidatura del pavimento stesso. Dopo questo basterà lavarlo e lucidarlo con i vari prodotti in commercio. Per chi fosse affascinato dalle pavimentazioni in marmi è consigliato dalla Paletti marmi Roma, società rinomata per i propri prodotti.

Pavimento in Ceramica

La ceramica è un materiale antico e dotato di una grande forza estetica e costruttiva, ideale per ambienti interni ed esterni impegnativi. Le caratteristiche tecniche di assoluto rilievo associate all'assoluta valenza estetica ne fanno uno dei materiali più utilizzati nelle case grazie anche al suo adattamento a qualsiasi esigenza progettuale e strutturale. Infatti questo tipo di materiale è utilizzabile per bagni, cucine,ingressi, anche perché è un rivestimento che si può trovare in molte colorazioni, forme e tipologie.

Pavimenti in gres porcellanato

Utilizzato per rivestire i pavimenti, il gres porcellanato è un materiale che ha sembianze di pietre naturali e vantaggi tecnologici. Molti sono i formati, colori e finiture possibili con questo materiale ma anche soluzioni decorative e prezzi speciali per la rifinitura di qualsiasi pavimento. Utilizzato non solo per ambienti interni ma anche all'esterno per le sue caratteristiche a resiste al gelo, alle abrasioni, alla flessione, allo scivolamento e si pulisce solo con l'acqua. Questo per non parlare della bellezza dei colori e dell'eleganza delle forme, come è possibile osservare dal catalogo fornitissimo che la Refin Ceramiche promuove on-line.

Pavimenti in monocottura

I pavimenti in monocottura sono a pasta rossa o bianca, realizzati attraverso una sola cottura a cui vengono sottoposti nello stesso tempo supporto e smalto. Il monocotto è un materiale che esalta i parametri estetici dell'ambiente e quindi ideale per la realizzazione di pavimenti o rivestimenti di grande impatto quali possono essere quelli di un ufficio o del semplice salone di casa. È inoltre resistente al calpestio e alle abrasioni di uso quotidiano.

Questi che vi presentiamo di seguito invece sono tutti i tipi di pavimento che troverete con informazioni sulla qualità e i vantaggi di ogni materiale:

Legno

Parquet flottanti, parquet prefiniti, parquet tradizionali, parquet industriali, tavolati, decori. I pavimenti in legno oltre ad essere resistenti, come saggiamente è riuscita ad interpretare la Gazzotti Roma, sono piacevoli e adattabili ad ogni tipo di ambiente della casa e perché no anche ad ambienti lavorativi, sono caldi e trasmettono una naturale sensazione di comfort. Ogni specie legnosa ha comunque una propria colorazione e fibratura, ogni singola fornitura presenta un aspetto estetico diverso che varia anche in base all'area di approvvigionamento.

Gomma

Gomma a bolli, gomma liscia, scannellata, antiscivolo, conduttiva. Grazie al rinnovamento estetico, la proprietà antiscivolo, la compatibilità ecologica, il comportamento acustico, la pavimentazione in gomma ha ritrovato popolarità negli ultimi anni. La pavimentazione in gomma può essere utilizzata in molti ambienti: negozi, uffici, scuole, industrie, stazioni,aeroporti, biblioteche. Grazie alle sue caratteristiche le pavimentazioni in gomma offrono anche soluzioni per scale, battiscopa e paragradini.

Linoleum

Essendo il linoleum un materiale a base di olio di lino, e silenzioso al calpestio. I pavimenti di linoleum si usano per negozi, uffici, in tutti gli ambienti civili, pubblici e privati. Grazie alla sua composizione, linoleum può essere qualificato come prodotto ecologico e riciclabile. Queste caratteristiche rendono i pavimenti linoleum attuali e versatili.

Vinilici

Vinilici omogenei, eterogenei, decorativi. Vinilici antistatici e conduttivi I pavimenti vinilici vengono prodotti tramite: Spalmatura, Calandratura e Pressatura. Le pavimentazioni in vinilice, sono disponibili in vari colori e disegni. Esse sono particolarmente indicare per asili, scuole materne, esposizioni fieristiche ed abitazioni private.

Queste sotto elencati sono tutti i requisiti fondamentali che le tipologie di pavimenti sopraelencate che rendono ogni pavimento unico per il suo genere.

Autoposanti: in gomma, moquette, vinilici, flotex, vinilici carrellabili.
Sicurezza: antiscivolo in gomma, vinilici, grès porcellanato.
Antiurto: in gomma, EVA Esterni: sopraelevati, vinilici, legno.
Tradizionali: marmi, gres porcellanato, graniglie.

Quello che consigliamo è come sempre di chiedere il preventivo a più ditte di modo di confrontarli e scegliere il migliore per qualità e prezzo. Nella nostra directory potrai trovare molte aziende italiane che lavorano per la posa in opera di pavimenti e rivestimenti.



Potrebbe interessarti anche