Ristrutturazione

No, non vi stiamo proponendo un nuovo tipo di pizza bensì un’innovativa tecnologia per avere il massimo del comfort a casa in tutte le stagioni. L’isolamento termico del tetto vi permetterà di mantenere in casa una temperatura piacevole.

Come isolare il tetto? Seguite questi accorgimenti

Di seguito vi spiegheremo in dettaglio, senza annoiarvi troppo, questa efficace tecnologia consigliandovi anche alcune aziende specializzate nell’isolamento termico.A voi la scelta, noi pensiamo ai suggerimenti.

Isolamento termico del tetto – Che cos’è?

L’isolamento termico e acustico del tetto o coibentazione è una tecnica utile a isolare l’ambiente interno da quello esterno in modo che i due sistemi non scambino calore e rumori tra di loro, tuttavia se il sottotetto è inutilizzato sarà molto più efficace isolare quest’ultimo per evitare ulteriori dispersioni di calore d’inverno o di frescura d’estate.

I materiali utilizzati per l’isolamento termico del tetto devono avere conducibilità costante e resistenza alle dilatazioni dovute al cambiamento di temperatura ed in più devono essere supportati da materiali bituminosi per garantire un’ottima impermeabilità.

I sistemi di isolamento termico hanno un ridotto impatto ambientale che si sposa pienamente con gli ideali ecologici di molte aziende tra cui la Roefix che dal 1888 intrattiene ottimi rapporti professionali con Legambiente di cui è partner ufficiale.

Isolamento termico del tetto – Tipologie:

  • Isolamento tetti con cellulosa in fiocchi

I fiocchi di cellulosa sono trattati con dei sali minerali per renderli ignifughi, resistenti agli agenti atmosferici e agli insetti. Vengono posati sfusi sopra i solai dei tetti chiusi, conosciuti meglio come tetti a “nido d’ape”, oppure tramite insufflaggio per riempire la camera vuota dei tetti in legno.

La cellulosa oltre ad essere un isolante naturale ad alto rendimento è anche a basso costo.

Uno strato di poche decine di cm riduce notevolmente la dispersione portando quindi ad un evidente risparmio sulle spese di riscaldamento.

Per avere maggiori informazioni potreste visitare il sito della FassaBortolo che propone diverse soluzioni per inverno ed estate.

  • Isolamento tetti con teli multiriflettenti

I teli multiriflettenti sono talmente sottili da non richiedere un enorme sforzo per la loro posa sui solai, inoltre il loro ridotto spessore assicura maggior volume e superficie abitabile.

Durante i mesi caldi i teli evitano il surriscaldamento dei sottotetti mentre in quelli freddi riducono la dispersione termica e quindi i consumi energetici, garantendo dunque il risparmio di riscaldamento e climatizzazione (potreste trovare alcuni esempi sul sito di Brianza Plastica).

Isolamento termico del tetto – Detrazioni fiscali

La legge ci viene incontro! È possibile, grazie all’introduzione di una manovra finanziaria del 2007, detrarre dall’Irpef una buona percentuale delle spese sostenute per interventi su edifici esistenti finalizzati all’efficienza energetica e quindi alla tutela dell’ambiente. La normativa stabilisce che la superficie di involucro su cui si interviene deve raggiungere un valore di trasmittanza termica uguale o superiore a quello riportato nella tabella 2 del D.M. 26 Gennaio 2010. La percentuale delle spese detratta varia di anno in anno, perciò vi consigliamo di tenervi sempre aggiornati.

Rivolgetevi ad aziende specializzate per migliorare il vostro modo di stare a casa!



Potrebbe interessarti anche