fbpx
04
Lun, Dic

Ristrutturazione

Nobile ed elegante, il parquet è la soluzione di comfort ideale, indipendentemente dallo stile degli interni di una casa e dalla stanza di destinazione. Questo tipo di pavimento ben si adatta sia alla decorazione contemporanea sia a quella rustica e apporta un valore aggiunto interessante all'immobile, soprattutto se è progettato in legno massello. Per la sua eleganza e versatilità è diventato un elemento tipico caratterizzante dell’interior design. Vediamo insieme come scegliere il parquet ideale per la propria abitazione.

Conosciamo meglio questo materiale

Installare un parquet in casa è un'operazione eccellente che dà valore aggiunto, sia decorativo che finanziario. Caldo e ultra-trendy, il legno darà un tocco di decorazione senza tempo ai tuoi interni. Ad esempio, l'installazione di un pavimento in parquet con doghe chiare e grandi unificherà gli spazi e darà una sensazione di volume; al contrario, un parquet con doghe scure contrasta piacevolmente con le pareti bianche e ti permetterà di giocare con le tonalità di complementi di arredo più in voga attualmente (grigio, taupe, beige, ecc.).

Il parquet offre molteplici soluzioni decorative e dona personalità ai nostri ambienti, inoltre è più resistente di quanto si possa pensare tanto da essere adatto anche ai locali umidi come bagno e cucina. Qualunque sia il tipo di parquet che si vuole installare, esistono diverse finiture: il pavimento può rimanere naturale, può essere colorato, cerato, oliato o anche invecchiato. Inchiodato, incollato o flottante, il parquet è un rivestimento per pavimenti che può essere installato in qualsiasi stanza della tua casa: dal soggiorno, alla camera da letto, alla cucina, al bagno e così via.

Può essere di legno massiccio con diverse dimensioni di tavole e un adattamento personalizzato, lavorato con uno strato di legno massello oppure laminato e venduto in dimensioni standard. Se la scelta della pavimentazione è in primo luogo di tipo estetico, è indispensabile tener conto anche delle specificità e dei vincoli della stanza. È fondamentale, pertanto, prestare attenzione alle caratteristiche del materiale (natura, specie legnose, dimensioni, tipo di installazione) che determinano la resistenza e l'adattabilità del pavimento all'ambiente di destinazione.

Varietà di parquet

Esiste una grande varietà di specie di parquet, ognuna con le sue caratteristiche in termini di durezza, resistenza all'umidità e al colore. Si possono trovare pavimenti in legno con diversi colori, sfumature, venature e finiture.

Se la scelta di un tipo di legno dipende in primo luogo dai propri gusti estetici e dal budget di spesa a disposizione, è necessario anche sceglierlo in base all'uso che se ne deve fare. È bene sapere che le specie legnose sono suddivise in quattro classificazioni di durezza, dalla classe A (conifere) alla classe D (molto duri). Ad esempio, per un salone, un soggiorno o un salotto la classe raccomandata è B o C.

Le specie classiche o native sono tutte specie legnose provenienti da foreste locali o europee. Rovere, acero, quercia, noce, castagno e faggio sono i tipi più comuni di legno, adatti a tutti i tipi di lavoro.

Le specie esotiche provengono da foreste umide in Africa, Asia, Sud America o Nord America. Generalmente più costosi delle specie tradizionali, competono sempre più grazie alla loro resistenza e alla loro durezza. Inoltre, sono perfette per le stanze maggiormente soggette all'umidità come il bagno e la cucina. Il loro colore giallo, rosso o marrone offre un carattere raffinato e caldo all'ambiente. Tra queste il bambù, il wengé, il teak, ecc..

Ogni tipo di parquet scelto ha i suoi vantaggi e svantaggi in termini di durata, comfort e manutenzione.

  • Legno massiccio: composto da un'unica specie di legno nobile al 100 % per tutto il suo spessore, questo tipo di parquet offre un sigillo inimitabile per la stanza. Può essere legno di quercia, faggio, mogano, castagno o legno esotico, come il teak o il bambù. Solitamente i più adatti sono i legni più duri, in quanto una maggiore durezza consente una migliore lavorazione. Rappresenta il pavimento più resistente di tutti grazie allo spessore (tra 10 e 24 millimetri) delle tavole, che ne consente numerose levigature. Offre un ottimo isolamento termico e acustico, ma è il più costoso e deve essere attentamente mantenuto. 
  • Parquet prefabbricato: è un parquet laminato composto da 2 o 3 strati di legni diversi. Lo strato di usura o rivestimento, realizzato in legno nobile, offre lo stesso aspetto di un parquet in legno massello, mentre il nucleo in legno morbido assorbe le tensioni del parquet e ne assicura la stabilità. Il sottofondo può essere costituito da compensato, doghe di legno, truciolato o fibre ad alta densità (HDF). È più economico del parquet in legno massiccio, ma è anche meno resistente e può avere doghe più larghe e più lunghe. Offre una buona tenuta su un pavimento riscaldato, ma con il suo piccolo spessore di legno nobile, può supportare solo un numero limitato di levigature.
  • Laminato: il pavimento in laminato è costituito da un rivestimento in carta e resina e da un'anima di particelle o fibre di legno. Riproduce perfettamente l'aspetto del legno nobile ed è altamente resistente all'usura e ai graffi grazie al suo film protettivo. Molto facile da mantenere, è anche facile da installare. Sviluppati in Svezia, i pavimenti in laminato sono stati commercializzati in Europa negli anni '80. Seppur imita bene il legno non lo è, quindi offre una durata inferiore rispetto agli altri due tipi di parquet, in quanto non supporta la levigatura. Installazione veloce ed economica.

Il parquet stanza per stanza

Prima di decidere quale legno scegliere per il pavimento di ciascuna stanza, oltre al prezzo e all'estetica, non devi dimenticare di prendere in considerazione un fattore molto importante: l'uso di questa stanza.

Parquet per soggiorno

L'installazione di un parquet in una stanza è del tutto compatibile con il suo utilizzo. La sua durata sarà tanto più lunga e meno soggetta all'aggressione della vita quotidiana se non è un luogo di passaggio forte. A tal proposito, per quanto riguarda il soggiorno, può essere messo qualsiasi tipo di parquet.

Molto apprezzato per il suo aspetto caldo, autentico ed ecologico, il parquet è l'ideale per ambienti come soggiorno, salotto o salone dove crea un'atmosfera accogliente e familiare. È possibile sceglierlo in diverse essenze di legno e alle sue qualità estetiche innegabili si aggiunge anche un investimento sostenibile.

È possibile optare per un parquet massiccio, quanto per un prefabbricato o addirittura un laminato. Dalla classica quercia miele al grigio tinto contemporaneo, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Se si dispone di un ampio soggiorno, scegliere un parquet a pavimento ampio che dia prospettiva alla stanza, chiaro o scuro, verniciato o oliato, non c'è limite ai tuoi desideri di decorazione.

Parquet per camere da letto

La camera da letto non è una stanza di passaggio, pertanto puoi permetterti il parquet più pregiato con specie di legno tenero o medio, inoltre è un rivestimento caldo, quindi puoi sperimentare il piacere di camminare a piedi nudi senza sentire freddo ed essendo un materiale naturale non crea alcun problema di allergia.

Trattasi di un rivestimento robusto che ha una buona durata nel tempo disponibile in molte finiture e colori in grado di adattarsi a tutte le decorazioni della stanza. 

Nella camera da letto degli adulti va bene anche il parquet in legno massiccio, mentre nella stanza dei ragazzi, più soggetta ad usura, meglio optare per il laminato. 

Parquet in cucina

Oltre all'umidità, il pavimento della cucina è soggetto anche all'alto traffico, al movimento di tavolo e sedie, alla caduta di utensili pesanti, a macchie che comportano frequenti pulizie. Pertanto, bisogna essere consapevoli dei limiti dell'utilizzo di un pavimento in questo tipo di vano della casa. 

Tuttavia, nulla ti impedisce di mettere un pavimento in parquet massiccio o laminato, ma fai attenzione alla manutenzione. In caso di unto, di sporco, senza intervento immediato, un pavimento di legno può rimanere macchiato e richiedere la ristrutturazione. Per questo, i pavimenti in laminato sono più raccomandati in cucina, ci sono tipi riservati per questo uso e in una moltitudine di decorazioni.

Parquet in bagno

Il bagno è un luogo umido a basso traffico in cui sono posizionati solo piccoli oggetti, ma richiede una manutenzione ordinaria con prodotti per la casa comuni. Se si desidera un pavimento in vero legno, meglio optare per legni di specie esotiche a posa incollata. Tuttavia, se la tua scelta è per pavimenti in laminato, assicurati che siano destinati ad una stanza umida. 

Finiture e colori del parquet

Ci sono diverse finiture possibili per il parquet. Innanzitutto lasciato grezzo, ossia senza alcuna finitura, ti permette di coprirlo come meglio credi.

Un'altra possibilità è la finitura verniciata o satinata, che gli conferisce un rendering lucido o opaco e ne facilita la manutenzione evitando i graffi.

Oppure puoi anche scegliere un parquet oliato che offre autenticità e una semplice manutenzione, anche se regolare.

Infine, c'è anche la finitura cerata, molto tradizionale, ma che richiede una manutenzione più complicata.

Per quanto riguarda i colori, ce ne sono davvero molti, dal più chiaro, che illuminerà la stanza, al più scuro che apporterà un tocco di calore.

Quanto alla manutenzione ordinaria, il parquet principalmente richiede aspirazione regolare e pulizia con un panno umido.

Non hai che da scegliere!



Potrebbe interessarti anche