Carte da Parati

Ristrutturazione

In questo articolo presentiamo alcune delle tecniche innovative che possiamo trovare nel mondo delle carte da parati. Un mondo che sempre di piu' è legato a doppio filo con il mondo dell'arte.

Carte da parati: novità sul mercato

Infatti ci sono artisti che collaborano con aziende produttrici di carte da parati e mettono a disposizione la loro fantasia nella creazione di linee esclusive. Spesso le maggiori ditte produttrici di carte da parati tendono a trasformare una parte dello Show Room in una vera e propria galleria d'arte, dove ai giovani creativi viene data la possibilità di presentare le loro opere. In questo articolo presentiamo alcune tra le piu' importanti innovazioni che sono state apportate al mondo delle carte da parati negli ultimi anni.

Carte da parati con tecnologia OLED

La nuova tecnologia OLED, che sicuramente cambierà molto il nostro modo di arredare le pareti. Si potra' decidere di rimodernare le obsolete carte da parati con un sistema di pannelli e proiettori realizzati da Strukt. Si tratta di un rivestimento per pareti strutturato su fasce bianche e nere alternate, sulle quali sono puntati dei proiettori montati sul soffitto, in grado di riconoscere le piste create dalla variazione di colore grazie ad un apposito software.

I proiettori possono riprodurre sulle piste diversi motivi, da fasce cromatiche in movimento che si susseguono ad una più classica animazione in stile pac-man. Le modalità di proiezione sono perfettamente adattabili a superfici di qualsiasi forma, basta eseguire una corretta mappatura della geometria dell’ambiente con il necessario numero di proiettori. Non ci sono quindi limiti alla fantasia.

I primi allestimenti sono già stati realizzati, come sulle pareti dell’ufficio di Büro Hirzberger a Vienna:

Carte da parati "avvolgenti"

La carte da parati "che avvolgono" sono l’idea brillante di dell’artista tedesco surrealista Tom Hanke. Si può avere con qualsiasi motivo vogliate e crea l’illusione che si pieghi e si modifichi per circondare le porte, le finestre e i quadri. Il trucco? Questa carta da parati non si basa su una qualche strana tecnologia spaziale, ma solo sulla scienza.

I muri vengono prima ricoperti da un reticolo. Un computer (insieme all’artista) determina esattamente l'influenza che i vostri oggetti possono avere sul reticolo. Quindi, la distorsione del reticolo viene applicata al motivo che avete scelto per la vostra carta, che sarà scansionata in forma digitale prima di essere stampata e attaccata alle pareti. Non si sa quanto potrà costare dal momento che ogni lavoro è unico, ma è possibile fare dei preventivi se siete interessati.

Carte da parati "Trompe l'oeil"

Un'altra tecnica molto interessante applicata alle carte da parati è sicuramente il "Trompe l'oeil", ormai entrato nel linguaggio comune per indicare quelle rappresentazioni, soprattutto pittoriche, che tendono ad ingannare i nostri occhi, facendoci credere di vedere qualcosa che in effetti non c'è, essendo solo dipinta.

Da ciò si capisce che ha una caratteristica fondamentale, quella di avvicinarsi moltissimo all'immagine della realtà. Di conseguenza il pittore che voglia praticare quest'arte deve essere prima di tutto un attento osservatore, poi deve possedere una buonissima tecnica ed infine, ma non per minore importanza, deve conoscere le regole della prospettiva, sia naturale che artificiale.



Potrebbe interessarti anche