Materiale Edile

Sei un musicista? Ti diletti con i tuoi amici a suonare? Oppure vuoi semplicemente preservare la temperatura della tua casa da un freddo o da un caldo aggressivi? Spesso non ci pensiamo, ma l'isolamento è un aspetto parecchio complesso che risponde a varie esigenze ed esistono diversi materiali isolanti a cui possiamo ricorrere. Scopriamoli insieme.

Isolamento termico e isolamento acustico: ecco i materiali perfetti per le tue barriere domestiche

Sono definiti "isolanti" i materiali dotati della proprieta di opporre resistenza al passaggio del calore e del suono. Per quanto riguarda il calore, convenzionalmente vengono presi in considerazione soluzioni che hanno una conduttivita termica; mentre nel caso acustico, vengono distinti i materiali in isolanti e assorbenti.

Una prima suddivisione puù essere fatta tra:

  • minerali (pomice, perlite espansa, vermiculite espansa, argilla espansa, lana di roccia, fibre di vetro, vetro cellulare).
  • vegetali (sughero, fibre di legno, pannelli in fibra di legno e cemento)
  • sintetici (polistirene espanso, poliuretano espanso, polivinilcloruro espanso, resine fenoliche, polietilene espanso, resine ureiche espanse)

Le materie sopra elencate hanno valori di conduttività termica, acustica (e anche elettrica!) molto più bassa rispetto a quelle comunemente impiegate in edilizia, quali il laterizio, la pietra naturale, i calcestruzzi ecc.. Ma analizziamoli più nello specifico.

Isolante termico e acustico di origine minerale

Si tratta di composti inorganici presenti in natura ed estratti dalle miniere. Non solo assicurano un ottimo assorbimento e una sicura resistenza a lungo termine: essi sono soprattutto riciclabili e biodegradabili, in quanto sostanze naturali. Un aspetto negativo è il portafogli; gli isolanti minerali sono più costosi di quelli sintetici.

I composti minerali sono l’ideale per l’isolamento termico a cappotto, per le facciate e le coperture ventilate ma anche per rendere termico il solaio o il controsoffitto. Vediamo alcuni tipi di isolanti e le loro caratteristiche principali.

  • Argilla espansa viene utilizzata in edilizia come prodotto “sfuso” in granuli e viene applicata nelle intercapedini per aumentare la resistenza termica delle pareti. Anche vermiculite e pomice si trovano sfuse sul mercato.
  • Lana di roccia, di origine vulcanica, è particolarmente resistente alle alte temperature. Questo prodotto è impiegato in edilizia per le sue ottime qualità isolanti; inoltre assicura una lunga durata e ostacola la proliferazione di muffe e umidità.
  • Perlite espansa, reperibile sotto forma di lastre e pannelli, è ideale per le sue caratteristiche termoisolanti e fonoassorbenti. Non combustile e resistente all’umidità, è il miglior compromesso qualità -prezzo.

Su Amazon potete confrontare tutti i prezzi di questi isolanti.

Materiali fonoassorbenti e termoassorbenti vegetali

Questi derivano da materie naturali. Dunque sono ecologici ed ecosostenibili. In una parola: riciclabili. Anche tali prodotti assicurano un buon isolamento termico, durevole nel tempo e reisistente all’umidità. Rispetto agli isolanti minerali, i vegetali sono più cari, ma certamente atossici e ben traspiranti.

In edilizia sono destinati principalmente a coperture ventilate, a controsoffitti e a sottopavimenti; insomma grazie alla loro atossicità sono perfetti per gli interni.

  • Pannelli di legno e di sughero sono un’ottima scelta per un buon isolamento termico ed acustico. Essi possono combattere lo sfasamento termico poiché trattengono il calore d’inverno e in estate non permettono al caldo di entrare; sono traspiranti e non propagano le fiamme in caso di incendio. Tra le aziende scializzate nella produzione di questo materiale vi segnaliamo: Lis che realizza un sughero pluricertificato; Nordtex e Sughero24 che realizza pannelli in sughero con diverse trame a vista.
  • Feltro in legno o in sughero per l'isolamento dei pavimenti, grazie al suo spessore. Infatti sul mercato si trova in rotoli di dimensione più sottile rispetto ai pannelli.
  • Pannelli e i rotoli in fibra di cocco e in fibra di canapa. Inodore e resistenti all’umidità, non sono deteriorabili. Trovano utilizzo nell’edilizia come interno porte che come interno delle pareti.

Isolanti sintetici

Sono l’ideale per chi desidera acquistare dei prodotti con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Parliamo di poliestere, schiume o polistilene espanso, ottenuti dalla lavorazione del petrolio. Per questo non sono ecosostenibili. A favore giocano il basso costo, il buon isolamento termico e una facile posa. Inoltre hanno un’ottima durata nel tempo e richiedono poca manutenzione. Essi sono perfetti per isolamento a cappotto o facciate ventilate e possono essere utilizzati per schermare le intercapedini.

I pannelli termoisolanti sono l'esempio più diffuso. Caratterizzati da bassa conducibilità termica, resistenza agli agenti atmosferici e prezzo competitivo, essi sono un’ottima soluzione per creare il giusto comfort ambientale a un costo moderato. Ne esistono in poliuretano e in polistirene (espanso ed estruso).

  • I pannelli in poliuretano sono molto utilizzati per isolare i soffitti, i solai e i pavimenti. Si risparmia con garanzia di ottima resa.
  • Pannelli in polistirene. Sono impermeabili e dal costo contenuto; ideali per l’isolamento di tetti o controsoffitti. Il polistirene è impermeabile all’acqua e ha ottime proprietà fisiche, prima tra tutte una bassa conduttività termica. 



Potrebbe interessarti anche