Acido per pavimenti

Materiale Edile

L'acido per pavimenti viene utilizzato per pulire tutti i residui rimasti dopo determinai lavori edilizi su superfici interne ed esterne (pavimenti, facciate, pareti...). Trattandosi di un materiale irritante, è importante trattarlo con cautela, usando sempre guanti, stivali e occhiali protettivi.

Acido per pavimenti

E' consigliabile quindi fare particolare attenzione agli schizzi sulla pelle, nel caso succedesse lavare la parte colpita con abbondante acqua usando liberamente sapone o soda Solway. In caso di ingestione si raccomanda di prendere immediatamente uno o piu' cucchiaini di latte di magnesio o bicarbonato sodico e di chiamare un medico. L'acido per pavimenti è in grado di rimuovere macchie di vario tipo e possiede quindi diversi campi di applicazione. Tratteremo ora le sue caratteristiche, alcuni tipici esempi di applicazione, le modalita' di applicazione e le sue controindicazioni.

Acido per pavimenti : caratteristiche tecniche

Questo pulitore per superfici è basato su uno speciale acido organico, il cui vantaggio è quello di avere un'aggressivita' verso le macchie e le efflorescenze, pari a quella di acidi molto piu' forti (muriatico, cloridrico, solforico, etc...) senza sviluppare fumi tossici molto pericolosi. Inoltre, se correttamente utilizzato, non danneggia le fughe dei rivestimenti in ceramica, anche se eseguite con prodotti colorati, ma anzi toglie le efflorescenze che si possono talvolta avere sulla loro superficie.

L'acido per pavimenti è un pulitore disponibile in 2 forme:

  • in forma liquida, in soluzione acquosa al 15% per una migliore manipolazione, nei casi standard.
  • in polvere concentrato solo per i casi piu' difficili.

Acido per pavimenti : campi di applicazione

  • pulizia delle tracce di calce o cemento su una superficie di pastrelle ceramiche o mosaici, sia a pavimento che a parete.
  • pulizia delle efflorescenze di calcare, salnitr, etc... su ceramica o fughe tra piastrelle, calcestruzzo, intonaci, etc...
  • pulizia dello sporco accumulato in cantiere su materiali da costruzione come lavandini, vasche, alluminio, acciaio, cromature, etc...
  • pulizia dei residui di prodotti a base di cemento usati come adesivi o per la stuccatura di rivestimenti ceramici.
  • pulizia di leggere macchie di ruggine.

Acido per pavimenti : modalita' di applicazione

Prima di eseguire una pulizia con un determinato acido è necessario proteggere tutto quello che puo' essere danneggiato con schizzi acidi. Le superfici da pulire, soprattutto se sono molto assorbenti (cotto toscano, ceramiche porose, calcestruzzo...) devo essere ben inumidite con acqua prima del trattamento.

Nel caso si utilizzi un prodotto liquido, stenderlo con uno spazzolone, procedendo a strisce. Lasciare agire per circa 5 minuti, grattare con una spatola o una spugna abrasiva le croste eventualmente rimaste, fino alla scomparsa delle macchie visibili. Raccogliere il liquido del pavimento con una spugna, un rastrello di gomma o un'aspiratrice industriale e poi sciaquare abbondantemente con acqua.

Nel caso si utilizzi un prodotto concentrato in polvere, si procede piu' o meno in modo analogo, salvo che essere deve essere sparso su un pavimento precedentemente bagnato con acqua pulita. In questo caso l'acido è concentrato e quindi piu' efficace, ma si tenga presente che esso rimuove solo le macchie superficiali.

Acido per pavimenti : controindicazioni

  • non usare mai l'acido su marmo o altre pietre calcaree.
  • non usarlo mai su superfici smaltate, molti smalti non sono resistenti agli acidi.
  • non usare mai l'acido senza le opportune protezioni e precauzioni sopra citate.



Potrebbe interessarti anche