Materiale Edile

Una casa ben isolata permette di risparmiare molto sulla bolletta. Per avete un ambiente fresco d'estate e caldo d'inverno non è necessario ricorrere per forza a condizionatori o impianti di riscaldamento. Un intonaco termoisolante può essere il vostro miglior alleato, se applicato correttamente.

Intonaco termico: quale scegliere e come applicarlo

Non solo temperature confortevoli e bollette di luce e gas più leggere: anche la salubrità degli ambienti può trarre grande vantaggio dall'istallazione di un intonaco termico. L'intonaco termoisolante crea una pellicola uniforme e sottile che preserva la casa dalle temperature estive.

Intonaco a cappotto: i materiali

Tecnica e tecnologia in materia edilizia offrono davvero soluzioni di ultima generazione per l’intonaco termoisolante. Scegliere il materiale per l'isolamento a cappotto è un presupposto necessario per procedere. Noi vi consigliamo isolanti costituiti da materiali naturali come argilla, sughero e resine sostenibili ed atossiche. È necessario tenere a mente che ogni tipologia di vernice rilascia sostanze nocive; per questo, trattandosi di isolanti, è importante saper scegliere bene e prestare attenzione alle etichette. Se infatti un’isolamento a cappotto serve per impedire perdite e l’insorgere di muffe, è fondamentale che la qualità dell’isolante stesso non ne favoriscano comparsa. Se non sapete a quale tipo di materiale ricorrere, chiedete consiglio ad un esperto.

Intonaco termico: accorgimenti nella messa in posa

Si tratta di un procedimento abbastanza veloce, sia per un isolamento termico delle pareti esterne che di quelle interne. Nel momento di acquistare il materiale termoisolante, non dimenticate di richiedere l'impiego di materiali atossici ed ecosostenibili.

L'intonaco termico deve essere diluito con acqua e va applicato a mano o con dei macchinari appositi. Come già detto, può essere realizzato su pareti interne o esterne dell'edificio. D'altronde, un grande vantaggio di questo materiale e di questa procedura è la possibilità di realizzarla su qualsiasi tipo di superficie: lisce, rubide, sfalsate, ecc.

Per la buona riuscita dell'isolamento è necessario un accorgimento decisivo: bisogna infatti assicurarsi che l'intera superficie sia omogeneamente ricoperta di intonaco, in modo da impedire il passaggio dell'umidità e la nascita di muffe. Sia la soluzione esterna che quella interna sono valide per preservare la vostra casa sia dal freddo che dal caldo.

Ricordate che l'isolamento è necessario anche per il tetto dove accumuli di acqua, infiltrazioni e muffe sono una minaccia quanto mai all'ordine del giorno (se non ben isolato e mantenuto).

Intonaco a cappotto: intonaco termoisolante o pannelli?

L'una e l'altra soluzione hanno diversi vantaggi. Ad esempio il pannello è più spesso, e dunque più efficace, ma ha anche un costo maggiore e richiede una posatua più lunga; noi vi proponiamo ben 5 motivi per usare l'intonaco termoisolante.

Nel complesso entrambi gli isolanti risolvono il problema delle temperature: questi materiali trattengono il caldo o il fresco nelle vostre case, evitano il prolungato utilizzo del riscaldamento a gas e salva il vostro salvadanaio!

Leggi anche: Isolamento termico interno: vantaggi e svantaggi

Intonaco termoisolante: dove acquistarlo

  • Fassa Bortolo: il Sistema Fassatherm®, superando i test di controllo, ha ottenuto il riconoscimento tecnico Europeo ETA, quindi una valutazione positiva per garantire i migliori risultati di efficienza e durata negli interventi di isolamento termico.
  • Diasen presenta sul mercato Diathonite Evolution; un prodotto con il migliore lambda:     il migliore coefficiente di conducibilità termica attualmente presente sul mercato dei termo intonaci.
  • Stiferite: se prediligete dei pannelli, il sistema a cappotto con STIFERITE Class SK può essere installato su tutti i supporti edili che presentano continuità e portanza.



Potrebbe interessarti anche