fbpx
21
Ven, Giu

Sviluppo Urbano Ecosostenibile

Edilizia Sostenibile

Ha preso ufficialmente il via, con la comunicazione dei finalisti nelle rispettive categorie, la quarta edizione del concorso nazionale “Energia sostenibile nelle città”, il concorso dedicato allo sviluppo urbano ecosostenibile, promosso dall'Istituto Nazionale di urbanistica in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Come funziona lo sviluppo urbano ecosostenibile?

Nella giornata conclusiva, che si terrà a Bologna il prossimo 9 novembre 2011, verranno scelti i vincitori assoluti per ogni categoria durante la cerimonia di premiazione di Urbanpromo 2011.

Sviluppo urbano ecosostenibile - Al via il concorso Urbanpromo 2012

Il concorso dedicato allo sviluppo urbano ecosostenibile, lanciato nel 2008, ha raggiunto un primo obiettivo relativo all’opera di sviluppo urbano ecosostenibile che tende ad un uso responsabile e intelligente dell'energia, inserendo l’iniziativa tra le partnership d’eccellenza attivate in Italia nell’ambito della campagna Sustainable Energy Europe (SEE) - Energia sostenibile per l’Europa. La campagna SEE, volta a sostenere gli obiettivi comunitari di riduzione delle emissioni climalteranti fissati per il 2020, viene coordinata a livello nazionale dal Ministero dell’Ambiente e a livello europeo dalla Commissione Europea.

Il Concorso sullo sviluppo urbano ecosostenibile, che si indirizza nel settore specifico della pianificazione urbanistica e delle costruzioni e ristrutturazioni edilizie, prevede per l’edizione 2011, 3 sezioni distinte.

Sviluppo urbano ecosostenibile - Sezione A - Piani e metodologie

Questa sezione è indirizzata a valutare strumenti di pianificazione, a scala comunale (piani strutturali e operativi, piani regolatori, piani attuativi) o di area vasta (piani regionali, piani provinciali, piani intercomunali, piani tematici) che adottano approcci metodologici innovativi per una gestione dello sviluppo urbano ecosostenibile attento alle problematiche ambientali ed energetiche, con la finalità di contribuire a un governo del territorio più efficiente, anche in termini di domanda e di offerta di energia.

Sviluppo urbano ecosostenibile - Sezione B - “Progetti urbani energeticamente sostenibili”.

Indirizzata verso la ricerca di nuove soluzioni progettuali “energeticamente sostenibili” o applicazione innovativa di soluzioni già esistenti a livello di comparto urbano o edilizio, volte a migliorare l’efficienza e/o il risparmio nell’uso dell’energia o a impiegare fonti rinnovabili, per accrescere la qualità dello sviluppo urbano ecosostenibile migliorando al contempo la gestione del capitale energetico delle città.

Sviluppo urbano ecosostenibile - Sezione C - “Urbanpromo Sustainable Energy”

Mostra delle migliori proposte di sviluppo urbano ecosostenibile presentate nell’ambito dell’evento annuale di marketing urbano e territoriale promosso dall’INU. Per l’edizione 2011 del Concorso si sono valutate le schede di segnalazione consegnate dai visitatori durante l’edizione precedente di Urbanpromo.

Sviluppo urbano ecosostenibile - Le nominations per le sezioni A

Nell'ambito dello sviluppo urbano ecosostenibile per la categoria A sono stati selezionati:

  • Comune di Carugate con il progetto di sviluppo urbano ecosostenibile: “Costruire una nuova città”
  • Comune di Padova con il progetto disviluppo urbano ecosostenibile: “Padova Solare”
  • Provincia di Modena con il “Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale e piano Programma Energetico Provinciale di Modena”
  • E' stata inoltre conferita una menzione speciale per la Regione Abruzzo per il progetto di sviluppo urbano ecosostenibile “La gestione del Patto dei sindaci in Abruzzo: una regione per il Covenant”

Sviluppo urbano ecosostenibile - Le nominations per le sezioni B

Nell'ambito dello sviluppo urbano ecosostenibile per la categoria B sono stati selezionati:

  • Goldmann & Partners con il progetto di sviluppo urbano ecosostenibile “AIDA - Come sei verde”;
  • Tasca Studio Architetti Associati con il “Laboratorio di urbanistica partecipata, piano particolareggiato d’iniziativa pubblica e opere di urbanizzazione area ex-mercato ortofrutticolo - Bologna”;
  • Comune di Bolzano con il “Piano di attuazione Zona di Espansione C2 - viale Druso”;
  • Urban01 con il progetto di sviluppo urbano ecosostenibile: “ZONA CLIMA: piano attuativo per il recupero dell’ex caserma De Cobelli a Brunico”;
  • Comune di Faenza che con il “Programma integrato di promozione di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione urbana PRUACS VIA FORNARINA  Nuovo ecoquartiere in cohousing.



Potrebbe interessarti anche