Consumi Energetici

Anche se il prodotto che ci accingiamo a descrivere può essere utile tanto d'estate, quanto d'inverno, in realtà è con l'arrivo delle stagioni fredde che il pubblico del web “si scalda” alla ricerca del cromotermostato. Strumento per la regolazione termica degli ambienti domestici, ma anche di uffici e perchè no aziende, i cronotermostati digitali sono accessori programmabili che possono migliorare il benessere di uno spazio grazie ad una gestione più intelligente delle risorse termiche.

E cco come usare unc ronotermostato per il riscaldamento

Rappresentano l'evoluzione naturale di quelli che un tempo venivano venduti come termostati, in realtà ancora non completamente eliminati dalla produzione. Le abitudini, si sa, sono difficili da modificare, e così, una grande fetta di pubblico, mostra di preferire ancora oggi i semplici sistemi on-off all'innovazione di cronotermostato touch screen.

Comandare a distanza il proprio comfort

Una delle novità più straordinarie dell'istallazione dei crono di ultima generazione è quella di poter scegliere anche delle versioni wifi. Abbinare questi strumenti all'uso di specifiche valvole termostatiche wireless consentirà di riscaldare ogni stanza ad una particolare temperatura. I risparmi in bolletta che possono scaturire dall'uso di questo tipo di termoregolazione hi-tech sono plausibili.

Pensiamo ad esempio a tutti quegli spazi di una casa poco utilizzati o con minori necessità termiche. Utilizzare un cronotermostato wifi in combinazione con valvole in grado di comunicare con lui, permetterà di decidere per quante ore mantenere ad una elevata temperatura quell'ambiente e quando diminuirla, mediante una semplice programmazione. La gestione del calore della casa quindi, grazie al piacevole utilizzo di cronotermostati moderni, diventa ancora più efficiente e aiuterà a limitare sprechi energetici. La conseguenza più immediata di un impiego più ponderato dell'elettricità sarà quella di risparmiare un bel po' di denaro in bolletta ed ottenere stanze sempre ottimamente riscaldate.

Un cronotermostato con una spanna in più

Era inevitabile che con la diffusione degli smarphone e la possibilità di mettere in rete ogni dispositivo elettronico, anche il mondo dei cronotermostati avrebbe subito qualche trasformazione. E' successo con gli apparecchi gsm, ideali per gestire il tepore nelle camere di un'abitazione anche quando si è lontani dal proprio focolaio domestico.

Le più famose aziende produttrici di accessori per il comfort domestico hanno iniziato a sviluppare delle specifiche applicazioni in grado di modificare il calore di un termosifone, semplicemente utilizzando uno smarphone connesso ad internet.

Una volta settato adeguatamente il crono, sarà possibile usare dei software e stabilire ad esempio quanti gradi centigradi avere in soggiorno o attivare la caldaia di casa. Le strade aperte dalla domotica sono numerose e le probabilità di tornare a casa e farsi una doccia fredda, sono sempre meno, se si deciderà di gestire il riscaldamento di casa con un cronotermostato di questo tipo. Anche se non si tratta di un vero e proprio sistema di riscaldamento alternativo, ci piace pensare che potrà aiutare molti soggetti, abituati a turni di lavoro che scombussolano costantemente la loro routine, a recuperare un po' di quotidianità e di sane abitudini di vita, grazie alla modifica a distanza delle impostazioni termiche dell'appartamento.

L'uso dei cronotermostati e gli anziani

Anche se il rendimento di queste strumentazioni è indiscutibile, l'idea che la loro regolazione sia complicata, spinge gli utenti più in là con l'età a preferire sempre i termostati giornalieri. Seppure da un lato comprendiamo bene questa avversione e ci sentiamo di giustificare la loro scelta, dall'altro vorremmo chiarire come esistano sul mercato modelli di cronotermostato più semplici.

Fare affidamento sulle recensioni degli utenti permette di avere un'opinione più precisa di quello che stiamo per comprare. Il consiglio è quello di cercare informazioni sui forum di termoidraulica e leggere molto attentamente le schede tecniche, onde capirne bene il funzionamento. Esistono ad esempio cronotermostati digitali semplicissimi da comandare, caratterizzati da modalità di gestione del comfort termico estremamente intuitive. Valutando attentamente che cosa acquistare e le caratteristiche di cui dispone lo strumento, non occorrerà essere dei geni della termo-regolazione per settare a puntino un crono settimanale, pagato solo 30 euro e godere di tutti quei vantaggi che solo un prodotto più evoluto ci potrà garantire.

Per rimanere sempre aggiornato seguici sulla nostra pagine Facebook e Twitter.



Potrebbe interessarti anche