fbpx

Prestiti a cattivi pagatori

Prestiti

Siete nelle liste del CRIF? Siete forse nel registro dei cattivi pagatori, ma avete bisogno di un finanziamento? Ebbene esistono delle soluzioni adatte anche per il vostro caso! E' davvero un'amara sorpresa vedersi rifiutare un mutuo dalla propria banca o da un istituto finanziario. L'impiegato sarà poi costretto a spiegarvi che non potete accedere alla richiesta di un finanziamento perché siete inseriti nel Registro dei Cattivi Pagatori.

Prestiti per cattivi pagatori

In pratica non siete più finanziariamente affidabili! Cosa bisogna quindi fare in questi particolari casi? Quale o quali soluzioni sono da attuare per risolvere il problema?

Prestiti a cattivi pagatori – Consigli

Rientrare nella categoria dei cattivi pagatori significa aver effettuato ritardi o mancati pagamenti di più mesi e di più rate. Non si diventa cattivi pagatori per il ritardo di una volta. Trovarsi nella fasce dei cattivi pagatori significa avere problemi nella richiesta di finanziamenti, mutui o anche semplicemente per pagare a rate un determino oggetto dal costo relativamente basso come può essere un cellulare o un elettrodomestico.

Le informazioni sui prestiti ai cattivi pagatori sono contenuti nel CRIF la centrale rischi per la valutazione dei cattivi pagatori. Essere inseriti in quella determinata lista procura non pochi problemi e fastidi. Tuttavia ciò non significa che non si può assolutamente accedere ad un finanziamento.

Molti istituti finanziari infatti propongono soluzioni per prestiti a cattivi pagatori. Interessanti in merito sono le proposte della Prestiti Protestati Online che non solo propongono varie soluzione al problema dei prestiti a cattivi pagatori, ma sopratutto erogano il finanziamento richiesto in 24 ore.

Prestiti a cattivi pagatori – Cessione del Quinto

Una soluzione per il vostro problema di prestiti a cattivi pagatori è quella di chiedere la Cessione del Quinto. In pratica si tratta di un semplice sistema rappresentato dalla trattenuta della rata direttamente dalla vostra busta paga. Infatti il datore di lavoro si impegna a pagare la rata, almeno finché c'è uno stipendio su cui addebitarla. In questo modo la banca non ha più bisogno di valutare la vostra affidabilità e la vostra situazione economica.

Possiamo quindi ritenere la Cessione del Quinto come un'ottima possibilità di finanziamento per i prestiti a cattivi pagatori. Specializzato nei finanziamenti personali mediante Cessione del Quinto è Prestiti Online che vi permetterà di calcolare il vostro preventivo direttamente on-line.

Prestiti a cattivi pagatori – Prestito Delega

Un'altra soluzione è quella dei prestiti a cattivi pagatori a mezzo prestito delega. Questo tipo di finanziamento è molto simile alla Cessione del Quinto, infatti anche in questo caso è l’azienda presso la quale il cattivo pagatore è impiegato ad occuparsi del versamento puntuale della rata del finanziamento, prelevando i soldi necessari direttamente dalla busta paga del dipendente. La differenza è che che la seconda rata sulla busta paga viene normalmente applicata e accettata da tutte le amministrazioni statali ma non da tutte le amministrazioni pubbliche o private.

Un'altra differenza è che nella Cessione del Quinto dello stipendio non si può andare oltre il 20% della retribuzione netta, mentre nel caso dei prestiti a cattivi pagatori tramite prestito delega si può arrivare anche al 40%. La Directafin vi permetterà di ottenere un preventivo gratuito e senza impegno per valutare la soluzione migliore.

Prestiti a cattivi pagatori – Prestito Cambializzato

Un' ulteriore soluzione, ormai poco utilizzata,  è quella dei prestiti a cattivi pagatori con il tramite del prestito cambializzato. Qui la rata viene pagata ogni mese con delle cambiali e verrà chiesto al cattivo pagatore il TFR come garanzia o la doppia firma di un garante.

Prestiti a cattivi pagatori – Precisazioni

I cattivi pagatori senza busta paga, autonomi o liberi professionisti non possono richiedere queste forme di finanziamento. Sfortunatamente in questi casi ottenere dei prestiti a cattivi pagatori  è quasi impossibile. Una soluzione potrebbe essere, o una garanzia personale (terzo garante) o garanzia reale (ipoteca di primo grado).



Potrebbe interessarti anche

Approfondimenti