Piccoli Prestiti

Prestiti

Avete un urgente bisogno di liquidità? Siete alla ricerca di un finanziamento dal piccolo importo, ma non sapete come muovervi? Ecco allora che banche e finanziarie vi vengono in aiuto con l'offerta dei piccoli prestiti. I piccoli prestiti si caratterizzano per l'erogazione di una somma che varia da 1.000 euro fino ad un massimo di 5.000 euro. La rateizzazione dell'importo è caratterizzata da un periodo che va da 12 mesi fino ad un massimo di 5 anni. Infatti una peculiare caratteristica dei piccoli prestiti è che la restituzione dell'importo avviene in un breve arco di tempo usufruendo di rate dall'importo modesto...

Come ottenere i piccoli prestiti

Ad una prima fugace occhiata potremmo anche pensare che alle società finanziare non conviene erogare dei piccoli prestiti, ma la realtà dei fatti è ovviamente diversa. I piccoli prestiti sono utili per chi li ottiene, ma è bene sapere che hanno dei tassi d'interesse e delle spese accessorie che in pratica costituiscono il guadagno per le banche o le società di credito che li erogano.

Le società finanziarie tentano di compensare il minor guadagno derivante dai piccoli prestiti attraverso l'aumento del tasso Tan e delle spese accessorie che fanno lievitare il tasso Taeg. Il risultato ottenuto è quello di avere una rata da pagare al debitore per l’estinzione del debito, derivante dai piccoli prestiti, gravata da un alto tasso di interesse. Il consiglio è quello di informarsi sempre attentamente prima di sottoscrivere qualsiasi contratto.

Piccoli prestiti – Come richiedere un piccolo prestito

Se la vostra necessità è di avere un finanziamento che non supera i 5.000 euro, allora la soluzione dei piccoli prestiti è quella che fa per voi. La richiesta di piccoli prestiti si può fare direttamente presso l'agenzia di una banca o di un istituto finanziario. Oppure si possono controllare i preventivi on-line o per telefono. Trattandosi di un prestito personale, che ricade quindi nei prodotti del credito al consumo non finalizzati, non è necessario specificare il motivo della richiesta di denaro.

Solitamente i piccoli prestiti vengono erogati attraverso tre modalità: tramite prestito personale, tramite carta di credito revolving e tramite Cessione del Quinto dello stipendio. Interessanti sono in merito le proposte del Gruppo Carige che cura da sempre con particolare attenzione i finanziamenti personali. I piccoli prestiti sono strettamente connessi  al finanziamento veloce poiché l'entità del loro importo ne permette appunto un'erogazione rapida e facile.

Spesso l'importo richiesto viene erogato tramite bonifico bancario, accredito bancario o assegno circolare anche se le tre modalità descritte prima sono quelle più utilizzate. Ad esempio l'erogazione dell'importo dei piccoli prestiti non superiori ai 3.000 euro viene erogato tramite carta revolving. Al contrario per gli importi compresi tra 3.000 euro e 5.000 euro viene preferita la modalità di erogazione tramite prestito personale, fiduciario, con delega o meglio ancora tramite Cessione del Quinto.

Il requisito base per ottenere questi finanziamenti, come per tutti gli altri tipi di finanziamento, è quello di dare alla società finanziaria o alla banca una garanzia di affidabilità grazie ad un reddito stabile e sopratutto non essere protestato o cattivo pagatore. Oltre a questo bisogna avere un'età compresa tra i 18 anni e i 70 anni e avere un reddito mensile proveniente da un lavoro dipendente o da una pensione.

Piccoli prestiti – Consigli

Tutte le banche e gli istituti finanziari hanno un loro sito on-line in cui è possibile acquisire le informazioni necessarie per i piccoli prestiti. Molti siti poi permettono di fare richiesta gratuitamente per un preventivo senza impegno in merito ai piccoli prestiti. Ad esempio Cofidis permette di avere on-line un preventivo e di richiedere direttamente il finanziamento.

Per questi piccoli prestiti non sono necessarie particolari garanzie e per questo l'invio dei documenti può anche essere telematico con grande risparmio dei costi e del tempo impiegato. Se la vostra storia creditizia non presenta particolari problemi, se i vostri documenti sono completi e sopratutto se i vostri requisiti corrispondono a quelli richiesti, la società finanziaria o la banca in tempi brevi provvederà a concludere l'iter burocratico e vi erogherà l'importo da voi richiesto.

Piccoli prestiti – Precisazioni

Il termine piccoli prestiti si riferisce a due diverse categorie di finanziamento: da una parte c'è il finanziamento per piccoli importi di cui abbiamo parlato prima mentre dall'altra c'è un particolare tipo di finanziamento erogato a particolari condizioni dall'INPDAP.

In quest'ultimo caso il finanziamento è rivolto esclusivamente ad una determinata categoria di lavoratori, i lavoratori dipendenti o pensionati iscritti allo speciale fondo dell'INPDAP al quale l'Ente attinge per erogare i piccoli prestiti. In questo caso i piccoli prestiti erogati dall'INPDAP possono essere annuali, biennali, triennali o quadriennali e con particolari forme dedicate esclusivametne ai pensionati.



Potrebbe interessarti anche

Approfondimenti