Mutuo fondiario

Mutui

Voui acquistare un immobile già esistente? Devi ristrutturare la tua casa? Devi avviare una nuova attività lavorativa? Il mutuo fondiario è quello che fa per te: ti dà anche la possibilità di risparmiare sulle imposte.

Come funziona il Mutuo fondiario

Nel seguente articolo vengono descritte le caratteristiche di questo tipo di mutuo e le sue differenze con il classico mutuo edilizio, inoltre vengono anallizzati anche i vantaggi e i rischi e le diverse tipologie.

Mutuo fondiario - cosa è e come funziona

Il mutuo fondiario è un tipo di mutuo a media-lunga scadenza, deve infatti avere una durata superiore a diciotto mesi, e viene concesso dalle banche per l'acquisto di immobili già finiti o comunque in fase di costruzione ma quasi completati. E' quindi un tipo di finanziamento di importo elevato con un'ipoteca non superiore all'80% del valore dell'immobile già esistente.

A differenza del mutuo edilizio, che viene erogato gradualmente per la costruzione di un edificio, il mutuo fondiario viene elargito in una unica soluzione al richiedente, per l'acquisto di un immobile già costruito come potete vedere direttamente dal sito di Tele Mutuo. In sostanza è un tipo di mutuo che richiede un'ipoteca di primo grado su un immobile già esistente.

Mutuo fondiario - vantaggi e rischi

Le banche sono ovviamente ben felici di erogare questo tipo di servizio perchè hanno la sicurezza di un immobile già esistente, nel contempo dà la possibilità al richiedente di risparmiare sulle imposte (gli oneri notarili sono ridotti della metà). Un altro vantaggio per il richiedente si profila quando si tratta di edificio condominiale; in questo caso si ha diritto alla suddivisione del finanziamento in quote, in modo proporzionale alla quota della propria unità abitativa. I rischi maggiori per il richiedente sono: la revoca del finanziamento in caso di insolvenza e la diminuzione di valore dell'immobile.

Mutuo fondiario - diverse possibilità

La materia viene trattata negli articoli da 38 a 42 del d.lgs. n° 385 del 1°  settembre 1993 del “Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia”.

L’articolo 38 si esprime così: “il credito fondiario ha per oggetto la concessione, da parte di banche, di finanziamenti a medio e lungo termine garantiti da ipoteca di primo grado su immobili”.

Le motivazioni per richiedere un mutuo fondiario possono essere diverse tra cui: l'acquisto di un immobile, la ristrutturazione di un immobile, lo start up di un'attività professionale.Esistono diversi tipi di mutuo fondiario a seconda dei diversi meccanismi di calcolo degli interessi passivi e delle rate; c'è il mutuo fondiario a tasso fisso, a tasso variabile, a tasso misto e a rata costante.



Potrebbe interessarti anche

Approfondimenti