Agevolazioni pima casa

Mutui

“Nessun posto è bello come casa mia” diceva Dorothy Gale nel Mago di Oz eppure molte sono le giovani coppie che non possono ancora esprimersi così a causa delle difficoltà che incontrano nell'acquisto della loro prima casa. Le richieste di mutuo sono in costante aumento e ad aiutare le coppie, specie le più giovani, interviene una serie di norme che offrono delle agevolazioni mutuo prima casa. Esiste un contributo annuale attinto dal Fondo Nazionale per le Politiche Sociali pensato proprio per le giovani coppie e la concessione di agevolazioni mutuo prima casa gestite dalle regioni...

Ottenere agevolazioni per mutui prima casa

... Per prima cosa rispetto alle tradizionali offerte con le agevolazioni mutuo prima casa si possono ottenere tassi d'interesse più bassi. Non mancano poi finanziamenti che possono coprire la quasi totalità del valore dell'immobile acquistato. Ridotte sono le tempistiche dell'erogazione del mutuo mentre sono presenti anche delle agevolazioni d'istruttoria. Alcune banche prevedono una fase iniziale di preammortamento, anche di 5 anni, in cui la rata è minima. In questo caso le spese del mutuo vengono sottratte direttamente dall'importo che sarà erogato dall'istituto di credito.

Agevolazioni mutuo prima casa – Caratteristiche

Le agevolazioni mutuo prima casa si ottengono semplicemente richiedendo un mutuo ad una banca o ad istituto di credito, informandosi ovviamente delle condizioni offerte, sopratutto per quanto riguarda il finanziamento. Il mutuo verrà restituito con rate mensili, trimestrali o semestrali in base alla vostra necessità. E' comunque vero che ogni istituto di credito ha le proprie offerte e le proprie modalità, proponendo in questo modo diverse soluzioni adatte a molteplici casi.

Una novità interessante per le giovani coppie che cercano ottime agevolazioni mutuo prima casa sono le proposte dalla Deutsche Bank Italia che propone un'ampia gamma con condizioni competitive e sopratutto trasparenti. Il servizio offerto da Deutsche Bank non si esaurisce nelle agevolazioni mutuo prima casa per le giovani coppie, ma accompagna il cliente per tutta la durata del finanziamento, a partire della scelta stessa dell'immobile.

Acquistare un'immobile con un mutuo significa anche risparmiare sulle imposte da versare. Sfruttare queste agevolazioni mutuo prima casa nel 2010 significa usufruire di uno sconto fiscale che porta l’imposta di registro al 3% e le imposte ipotecarie e catastali in misura fissa di 168 euro con un risparmio di imposta notevole. L'immobile per il quale vengono stanziate le agevolazioni mutuo prima casa permettono di recuperare parte dei costi sostenuti.

E' possibile ottenere una detrazione del 19% sugli interessi passivi e altri oneri, fino ad un massimo di 3.615,20 euro annui. Per quanto concerne invece nel caso dei mutui concessi per la costruzione di una casa, le detrazioni fiscali possono raggiungere un massimo di 2.582,28 euro annui e sono concesse solo se i lavori hanno inizio 6 mesi prima o dopo la firma del contratto di mutuo.

Interessanti sono le proposte per le agevolazioni mutuo prima casa proposte da Poste Italiane che con la novità Mutuo BancoPosta Doppio Gusto permette allo stesso tempo di trasferire il vecchio mutuo in BancoPosta ed effettuare dei lavori di ristrutturazione per rinnovare la casa.

Agevolazioni mutuo prima casa – Chi può usufruire delle agevolazioni

Prima di tutto l'immobile acquistato deve avere la destinazione abitativa e non deve essere classificato come un immobile di lusso quindi non deve superare una metratura di 160 metri quadri, deve avere un soffitto alto al massimo 3,30 metri, non deve possedere pavimentazioni, rivestimenti, porte o finestre in materiali pregiati. Ovviamente, non può avere nemmeno una piscina o un campo da tennis privati.

Con le agevolazioni mutuo prima casa si può acquistare un solo immobile oppure si può scegliere su quale usufruire delle agevolazioni mutuo prima casa in base alla residenza. Quindi il primo requisito richiesto per le agevolazione mutuo prima casa è quella della residenza nel comune ove è istituito l'immobile da acquistare.

La dichiarazione di voler stabilire la residenza nel comune ove è ubicato l’immobile acquistato deve essere resa, a pena di decadenza, dall’acquirente nell’atto di acquisto. La residenza è davvero un importante requisito. Il trasferimento della residenza al nuovo immobile acquistato deve assolutamente essere fatto entro il termine di scadenza dei 18 mesi.

Le agevolazioni mutuo prima casa fiscali necessitano anche di altri determinati requisiti: non bisogna essere titolari di altre abitazioni situate nello stesso Comune, non bisogna essere titolari di altre abitazioni nel terreno nazionale, sulle quali si è già goduto delle medesime agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa.

Essendo un mutuo finalizzato per una prima casa, è indispensabile che non si abbia intestato un altro immobile, nemmeno in comproprietà; lo stesso vale per il coniuge, in caso di una coppia. Allo stesso modo, non si può avere il godimento di un usufrutto, uso, abitazione o affitti nemmeno di proprietà nude. Le agevolazioni invece variano da Regione a Regione.



Potrebbe interessarti anche

Approfondimenti