Guaina ardesiata

Materiale Edile

Esistono numerose tipologie di membrane impermeabilizzanti e la guaina ardesiata è una di esse; in commercio è disponibile di diversi colori, adattabili ai diversi ambienti di destinazione. Scopriamo insieme caratteristiche e messa in posa della guaina ardesiata adesiva e della guaina calpestabile dello stesso materiale.

Tipi e messa in posa di uno dei migliori impermeabilizzanti di superfici 

Le membrane impermeabilizzanti sono un tipo di prodotto assai presente sul mercato edile, ma bisogna essere in grado di distinguere la tipologia più adatta ad ogni tipo di impiego. In questo articolo scopriamo i tipi, la messa in possa e le destinazioni ideali per la guaina ardesiata.

Caratteristiche della guaina ardesiata

Come per tutte le altre membrane, il compito della guaina ardesiata è di isolare una superficie e impedire le infiltrazioni d’acqua. Si tratta di una soluzione economica che assicura una lunga durata, una resistenza alle variazioni di temperatura e ai raggi ultravioletti; è una guaina calpestabile, ma sconsigliata per superfici altamente trafficate. Il vantaggio dell’ardesiata rispetto alla guaina liquida impermeabilizzante, alla guaina adesiva generica e alla guaina bituminosa, consiste nel fatto che essa viene prodotta in diverse colorazioni (verde, bianca, rossa e grigia): in questo modo è più facile mimetizzare la membrana se si decide di lasciarla a vista, rendendo più semplice e rapida la manutenzione.

Guaina calpestabile

Abbiamo accennato al fatto che le lastre ardesiate non sono indicate per superfici molto calpestate, soprattutto se lasciate a vista: un eccessivo passaggio su queste membrane può provocare la rottura di schegge di materiale. Per rendere la guaina calpestabile al 100%, possiamo applicare un massetto di cemento, un pavimento flottante o autobloccante; questi ultimi due sono pratici per la loro facilità di rimozione. Per rendere le lastre ardesiate ancora più resistenti e durature, una soluzione economica è sovrapporre un secondo strato di guaina in direzione opposta al primo.

Messa in posa della guaina ardesiata non adesiva

Il procedimento per applicare questa tipologia di membrane è sconsigliato per i meno esperti. Per la messa in posa sono necessari un cannello a gas, una cazzuola e tutta l’attrezzatura per operare in sicurezza.

COme procedere:

  1. Pulire accuratamente la superficie, rimuovendo tutte le impurità;
  2. Srotolare la guaina ardesiata e ritagliarla in strisce di qualche centimetro più grandi del necessario;
  3. Poggiare una prima estremità della striscia di membrana impermealizzabile da stendere;
  4. Impugnare il cannello: mentre si stende gradualmente la guaina, fiammare prontamente la facciata rivolta verso la superficie sottostante e scaldare successivamente il lato superiore ardesiato che rimarrà a vista ad una temperatura più bassa;
  5. Procedere nella stessa maniera per tutte le applicazioni, ricordandosi di scaldare le estremità delle strisce contigue e sigillarle pressando con la cazzuola. Delle due strisce che entrano in contatto, scaldare maggiormente il lato inferiore non ardesiato di quella sovrapposta.

Se il manto di guaina termina in corrispondenza di un muro, considerare ugualmente un prolungamento di qualche centimetro da fissare verticalmente sulla parete.

Attenzione: molto spesso si tende ad usare il cannello a gas in modo non omogeneo, rischiando di compromettere la buona riuscita della messa in posa e a non sigillare bene i punti di congiunzione delle strisce ardesiate. È inoltre necessario accertarsi se il supporto è adatto a ricevere tale applicazione. Se non siamo esperti del settore possiamo allora scegliere una guaina ardesiata adesiva, la cui messa in posa non ha bisogno di alte temperature.

Guaina ardesiata adesiva

Per gli amanti del fai da te alle prime armi è più sicura la guaina ardesiata autoadesiva, adatta ad isolare le strutture in legno. Per la messa in posa di questa membrana impermeabilizzante non è necessario il cannello a gas né capire la giusta temperatura a cui usarlo. 

Suggerimento: è consigliabile posare la guaina ardesiata adesiva in giornate calde e soleggiate e non è indicata per un clima rigido: la superficie adesiva rischia di non rimanere ben aderente alla superficie da impermeabilizzare. 

Dove acquistare le guaine ardesiate

Oltre ai negozi specializzati, i rotoli di questo impermeabilizzante si possono trovare presso gli stessi produttori. Tra le aziende del settore vi segnaliamo:

  • Weber consiglia le sue membrane Weberdry descrivendole adatte a coperture di qualsiasi tipo, come sottostrati, strutture interrate, muri controterra e fondazioni. Weber suggerisce la sua weberdry ardeguaina come strato a finire.
  • Bricoman offre guaine ardesiate con un'estrema resistenza alla rottura e alla lacerazione e un'ottima reazione al fuoco.
  • Pluvitecdescrive la membrana Plura Pa costituita da un'armatura composita in fibra di poliestere con elevatissime caratteristiche meccaniche ed eccellente stbilità dimensionale.



Potrebbe interessarti anche