Guaina adesiva

Materiale Edile

La guaina adesiva è una valida alternativa alle molte tipologie di materiali isolanti. Dobbiamo sempre aver chiaro quando sia il caso di usare un impermeabilizzante piuttosto che un altro. Scopriamo qualità e messa in posa della guaina adesiva.

La membrana impermeabilizzante è anche autoadesiva

Sono infiniti i materiali isolanti esistenti sul mercato edile, ma ad ogni destinazione spetta un materiale ideale. La membrana autoadesiva è fecile ed efficace, ma non valida per tutti gli impighi. Scopriamo meglio quesot materiale. 

Caratteristiche della guaina adesiva

Le membrane autoadesive si trovano sul mercato già in rotoli e possono essere bituminose e non. Il fatto che esse siano prefabbricate assicura uno spessore dei singoli rotoli funzionale all’impermeabilizzazione: non c'è bisogno di livellare le lastre al momento dell’applicazione.

Tra le qualità positive di queste guaine sono sicuramente da considerare la facilità di messa in posa, l’aderenza sicura al supporto grazie alla sostanza incollante omogeneamente distribuita in fase di fabbricazione dei rotoli e la resistenza alla trazione e allo sbalzo di temperatura (trattandosi di impermeabilizzanti, è fondamentale che le membrane assecondino le eventuali dilatazioni dovute alle variazioni caldo-freddo delle superfici cui vengono applicate).

Messa in posa della guaina adesiva

Trattandosi di rotoli, potremmo pensare che l’operazione di messa in posa sia simile a quella della guaina bituminosa che abbiamo già avuto modo di descrivere. In realtà l'applicazione di una membrana impermeabilizzante adesiva segue un procedimento a freddo che rende quest’ultima adatta anche al fai da te. Per applicare le guaine adesive basta una semplice pressione a temperatura ambiente, senza bisogno di un cannello con la fiamma. Per assicurare la presa lungo le estremità dei rotoli applicati si possono utilizzare, volendo, apparecchi ad aria calda o altri attrezzi.

Mosse pratiche di messa in posa

  1. Pulire adeguatamente la superficie su cui collocare il rotolo;
  2. Applicare un primer bituminoso per favorire l’aderenza della guaina (non è indispensabile, ma è un ulteriore sicurezza);
  3. Srotolare la membrana;
  4. Rimuovere la pellicola sul lato inferiore destinato ad essere incollato sul massetto;
  5. Posizionare la membrana e pressarla, magari aiutandosi con un rullo;
  6. Assicurare le estremità della guaina con apparecchi ad aria calda senza fiamma o con altri rimedi, magari dei chiodi disposti a distanza regolare. 

Attenzione: se la guaina adesiva è applicata su una superficie verticale è il caso di fissare l’estremità con una banda chiodata, soprattutto nella fase iniziale, in attesa che aderisca bene alla parete.

Avvertenze

  • Per la messa in posa di una membrana impermeabilizzante autoadesiva, la superficie sottostante deve essere il più possibile piana e senza irregolarità;
  • Questo tipo di guaine è indicata quando non è possibile usare fiamme vive o alte temperature (se siamo in prossimità di sostanze infiammabili o la superficie di destinazione è sensibile al calore);

Applicazioni

La guaina adesiva è utilizzabile su superfici vaste, lisce e regolari; essa può essere impiegata per superfici calpestabili (come i terrazzi), per nuove costruzioni o ristrutturazioni. Questo tipo di membrane è l’ideale per superfici in legno e per ricoprire i tetti, dove la porosità del materiale può aiutare nel fissaggio delle tegole.

Dove acquistarla

L’isolante autoadesivo è reperibile nei negozi di edilizia o presso i produttori; alcuni di essi sono:

  • Bituver che produce una vasta gamma di membrane autoadesive, tra le quali anche alcune termoadesive;
  • Grace Bituthene® 3000, guaina autoadesiva, applicabile a freddo e accoppiata ad un film molto resistente in HDPE doppio laminato ed incrociato che la rende ancor più resistente;
  • Index offre membrane superadesive con facce spalmate con mescole speciali che assicurano un’adesione maggiorata.



Potrebbe interessarti anche