Grassello di calce

Materiale Edile

Viene utilizzato sin dai tempi dei Romani. È di pochi mesi fa la notizia del ritrovamento, nella splendida Villa Quintili a Roma, di un bel mucchio di grassello di calce, l'ingrediente principale di malte e calcestruzzi, della fine del II secolo dopo Cristo, ma ancora fresco, "allo stato plastico e pronto all'uso". I Romani utilizzavano il grassello di calce come legante per malte da muratura, intonaci e opere di finitura.

Grassello di calce: rivestimenti

Spesso abbinata ad argille come la pozzolana, al caolino, da giacimenti laziali della Tofa. Il grassello di calce è un rivestimento murale per interni che permette di ottenere una finitura lucida con l’aspetto della classica decorazione d’epoca. Ideale per realizzare un rivestimento che può trasformare un muro in qualcosa di diverso e di molto raffinato con un tocco di antico.È utilizzabile per la decorazione interna di edifici anche di particolare pregio storico artistico. Il prodotto in opera realizza uno strato di notevole spessore dotato, tuttavia, di elevata traspirabilità. La miscela è una sospensione in acqua di carbonato di calcio e si forma durante le operazioni di spegnimento della calce viva e si presenta come una massa plastica untuosa al tatto.

Questo materiale oggi è reso attuale dalla pratica del restauro conservativo e dalle sue eminenti proprietà ecologiche, è tra gli effetti più interessanti per decorare casa. Si può decidere di colorare la calce con qualsiasi tipo di tonalità, con specifici ossidi. È considerato uno dei prodotti leganti più antichi e apprezzati nella storia dell’architettura. 

Il grassello di calce – usi e consigli

Per questo tipo particolare di pittura, si consiglia di preparare bene la parete su ci si intende applicare il grassello. Il muro deve essere ben uniforme e non deve assolutamente spolverare. Per questo tipo di finitura, nel caso siete alle prime armi, è consigliato fare prima delle prove su pannelli di legno.Per la sua stesura la sua lucidatura è opportuno utilizzare un frattone in acciaio inox.

Per colorare il grassello utilizzare anche dei coloranti in pastiglia della tonalità desiderata e mescolare bene, fino a ottenere una pasta uniforme e densa; il prodotto non è liquido ma si presenta con un aspetto pastoso. Poi applicare almeno due strati per la preparazione del fondo e uno per la finitura. Il consumo medio è di circa un kilogrammo per metro quadro.

È necessario che il supporto sia livellato in modo che il prodotto sia livellato perfettamente. Dopo circa 12 ore, una volta che il fondo è asciutto, si può spalmare la terza mano per ottenere lo spessore che si desidera. Dopo altre 12 ore si deve tratteggiare il supporto per rimuovere le imperfezioni con una carta abrasiva e poi asportare la polvere con una pezza umida.

Il grassello di calce – a chi rivolgersi

La Calcaria S.r.l. Le principali produzioni dell’impresa sono calce in zolle e in grassello, sacchetti di grassello, di malta grossa e fina, stucco di tufo e stucco extrabianco. Diverse soluzioni per rispondere in maniera efficace alle richieste di una clientela diversificata ed esigente. Nella grande sede produttiva situata nella zona industriale di Surbo (prov. di Lecce), può vantare le strutture e le tecnologie più avanzate e rispettose dell'ambiente.

Gaia construction nasce dall'idea di due soci che, grazie alla consolidata esperienza acquisita nel settore edile, hanno deciso di investire nella ricerca e nella produzione di sistemi innovativi. Tra i loro prodotti, segnaliamo Granada: un intonaco di finitura naturale ed ecologico composto esclusivamente da grassello di calce marchiato CE, terre colorate e granulati di marmo selezionati. L'impiego del grassello di calce (stagionato per oltre due anni) garantisce una notevole lavorabilità e plasticità al prodotto, assicurando all'intonaco una bassa resistenza alla diffusione del vapore acqueo.

CVR da oltre trent'anni di esperienza nella progettazione, produzione e messa in opera di adesivi, intonaci, malte e prodotti speciali per l’edilizia. Per un continuo rapporto con progettisti, imprese ed applicatori e una costante collaborazione e consulenza con centri di ricerca e laboratori. Per un forte impegno nell’evoluzione e nel miglioramento dei prodotti attraverso nuove tecnologie e componenti. Per l’utilizzo di materie prime di eccellente qualità. Per tutti questi motivi, con CVR l’edilizia è in buone mani.



Potrebbe interessarti anche