Materiale Edile

Il cemento, o più propriamente il cemento idraulico, è un materiale da costruzione con proprietà di legante idraulico in quanto se miscelato con acqua sviluppa una pasta adesiva. Tuttavia, esistono diversi tipi di cemento, differenti tra loro per la composizione, per le proprietà di resistenza e durevolezza e quindi per la destinazione d'uso. Vedremo insieme caratteristiche e usi del cemento d'altoforno.

 

Cemento d'altoforno o cemento siderurgico

Il cemento d'altoforno, o cemento siderurgico, è una miscela omogenea grigio chiaro prodotta secondo un processo perfettamente controllato, mediante l'essiccazione e la macinazione molto fine della materia prima, il clinker di Portland, la scoria granulare d'altoforno, detta loppa e una quantità necessaria di gesso e anidride carbonica. La loppa d’altoforno è un sottoprodotto che si origina negli altoforni nel corso della lavorazione e produzione della ghisa che viene poi miscelato con gli altri materiali.

Le loppe presentano proprietà leganti solo se finemente macinate ed impastate con acqua in presenza di attivatori della loppa (idrossido di calcio o solfato di calcio). Gli ossidi principali sono gli stessi del Portland, ma la composizione è diversa.

Classificazione 

Il cemento di altoforno CEM III soddisfa i requisiti della Norma UNI EN 197-1, allegato A1 incluso. Questo standard ne definisce composizione, specifiche chimiche, meccaniche e fisiche così come i criteri di conformità per i cementi comuni. Il cemento d'altoforno è costituito da clinker fino al 64% e loppa granulata basica d'altoforno. Rispetto al cemento Portland, i CEM III sono principalmente indicati per vari lavori edili nelle situazioni in cui il calcestruzzo è soggetto ad ambienti chimicamente aggressivi e per la realizzazione di costruzioni massicce, per opere idrauliche e per opere in ambienti umidi. Inoltre, sono indicati nella prefabbricazione, nella realizzazione di bordi e blocchi. Il cemento d'altoforno è ideale anche per applicazioni e progetti con elevati requisiti di sostenibilità come strade, edifici, ponti, gallerie e costruzioni sul mare che ne sfruttano appieno i vantaggi.

Nella composizione di calcestruzzi, in sostituzione di cemento di tipo I e II, questo tipo di cemento viene usato con carattere idraulico pozzolanico o latente. Nella composizione dei massetti cementizi, con aggiunta di bentonite, viene usato per realizzare fondazioni speciali, rinforzi di terreni, sulla base di leganti idraulici stradali o per ghiaia stradale. Nella lavorazione di agro-materiali (canapa, colza), in combinazione con sedimenti marini, viene usato per migliorare la loro resistenza alla penetrazione di acqua, muffe e la loro reazione al fuoco.

Caratteristiche

Le peculiarità di questo tipo di cemento dipendono molto dal rapporto loppa/clinker, possiede buona resistenza alle acque aggressive poiché non vi è calce libera, nel caso in cui la loppa supera il 65% il cemento diventa molto compatto, quindi molto poco permeabile alle acque aggressive.

Il cemento d'altoforno viene articolato in tre sottotipi con contenuti di loppa variabile in percentuali dal 36% al 95%:

  • CEM III A dal 36% al 65%;
  • CEM III B dal 66% al 80%;
  • CEM III C dal 81% al 95%.

Campi di applicazione

Il cemento d'altoforno presenta tre classi di resistenza: 32.5 N - 42.5 N - 52.5 N.

Il cemento CEM III/A - classe di resistenza 32.5 N è indicato nelle applicazioni che non richiedono elevate resistenze a compressione a breve termine o rapida rimozione. Lo sviluppo della resistenza può essere accelerato da un trattamento termico. Questo cemento è apprezzato per l'applicazione in strutture di massa, calcestruzzo magro e sabbia stabilizzata. Il suo basso contenuto di alcali ne consente l'uso in combinazione con tutti gli aggregati convenzionali senza rischio di reazione tra alcali di cemento e aggregati.

Il cemento CEM III/A - classe di resistenza 42.5 N è molto utilizzato ed è indicato in applicazioni che richiedono un'elevata resistenza alla compressione a 28 giorni, in particolare, nella costruzione di strade. Con il suo contenuto di scoria di altoforno, combina la caratteristica vantaggiosa di alta resistenza alla trazione con un'ottima resistenza al gelo e ai sali antighiaccio. Il suo basso contenuto di alcali permette di usarlo in combinazione con tutti gli aggregati tradizionali senza rischio di reazione tra gli alcali del cemento e aggregati.

Il cemento CEM III/A - classe di resistenza 52.5 N viene utilizzato principalmente nella produzione di prodotti in calcestruzzo ad alta durabilità. Il suo rapido sviluppo alla resistenza combinato con la sua sensibilità termica, lo indicano come la scelta ideale per questo tipo applicazione. Questo cemento è generalmente compatibile con i comuni additivi e indicato per l'uso nel calcestruzzo autocompattante. Il suo colore grigio chiaro è apprezzato per gli elementi visibili.

Il successo del lavoro svolto con questo tipo di cemento rimane, ovviamente, subordinato al rispetto delle regole di buona pratica nella preparazione, realizzazione e conservazione di malte e calcestruzzi.

 



Potrebbe interessarti anche