Incentivi impianto fotovoltaico

Energia Fotovoltaica

Hai deciso di installare un impianto fotovoltaico sul tetto della tua casa, ma non sai come funziona la tariffa incentivante? Sei in cerca di informazioni utili riguardo i nuovi incentivi per il fotovoltaico per il 2011 e il 2012? Sei interessato alle novità del Quarto Conto Energia? Leggi l'articolo e potrai avere informazioni utili sul Decreto DM del 05/05/2011 che definisce le nuove regole nel settore del fotovoltaico.

Quali sono gli incentivi per il fotovoltaico?

L'articolo spiega come vengono riformulati gli incentivi del fotovoltaico in base al periodo di costruzione dell'impianto, alla potenza nominale e alla tipologia dello stesso, e parla anche delle perplessità e delle preoccupazioni degli italiani di fronte a questo settore sempre di più in espansione.

Incentivi impianto fotovoltaico : le nuove tariffe incentivanti

Il Quarto Conto Energia, definito dal DM del 05/05/2011 ha riformulato la situazione degli incentivi dell'impianto fotovoltaico rispetto a quello precedente. Con questa nuova formulazione gli incentivi dell'impianto fotovoltaico scenderanno di mese in mese per quanto riguarda il 2011, mentre per l'anno successivo sono previsti due semestri.

La tariffa incentivante dipende, oltre che dal periodo in cui viene realizzato l'impianto, anche da due altri fattori: la potenza nominale dell'impianto (KW) e il tipo di impianto: in base a questo, il Decreto definisce una classificazione semplificata degli impianti fotovoltaici, prevedendo la distinzione tariffaria tra due sole tipologie di intervento:

  • Gli impianti fotovoltaici realizzati sugli edifici, installati seguendo particolari modalità di posizionamento indicate nel Decreto;
  • gli altri impianti fotovoltaici, ovvero tutti gli impianti fotovoltaici non ricadenti nella precedente tipologia ivi inclusi gli impianti a terra.

Incentivi impianto fotovoltaico : distinzione tra grandi e piccoli impianti

Il Decreto prevede, inoltre, la distinzione tra Grandi Impianti per i quali l’ammissione alle tariffe incentivanti passa attraverso l’iscrizione a un apposito registro informatico gestito dal GSE e Piccoli Impianti.

Grandi Impianti sono gli impianti fotovoltaici diversi dai Piccoli Impianti ovvero:

  • impianti fotovoltaici di potenza superiore a 1 MW realizzati su edifici;
  • impianti di potenza superiore a 200 kW non realizzati su edifici;
  • impianti, non su edificio, di potenza inferiore a 200 kW che non operano in scambio sul posto.

Sono esclusi dalla definizione di Grande Impianto gli impianti fotovoltaici di potenza qualsiasi realizzati su edifici ed aree delle amministrazioni pubbliche.

Per Piccoli Impianti fotovoltaici si intendono gli impianti fotovoltaici realizzati con una delle seguenti caratteristiche:

  • gli impianti installati su edifici con una potenza non superiore a 1000 kW;
  • gli altri impianti fotovoltaici con una potenza non superiore a 200 kW e operanti in regime di scambio sul posto;
  • ogni tipo di impianto fotovoltaico di potenza qualsiasi realizzato su edifici ed aree delle Amministrazioni pubbliche.

A decorrere dal primo semestre 2013 gli incentivi dell'impianto fotovoltaico assumono valore onnicomprensivo sull’energia immessa nel sistema elettrico, sulla quota di energia autoconsumata è attribuita una tariffa specifica come indicato nelle Regole Tecniche che devono ancora essere pubblicate.

Per avere un quadro completo della situazione in merito agli incentivi dell'impianto fotovoltaico potete consultare il sito del GSE.

Incentivi impianto fotovoltaico : italiani favorevoli

Secondo una recente ricerca il 92% degli italiani è favorevole al fotovoltaico e lo appoggiano incondizionatamente. Alcune perplessità arrivano proprio dagli operatori del settore proccupati per le prospettive future del fotovoltaico in relazione alle scelte politiche; proeccupati soprattutto per una novità inserita nel Quarto Conto Energia; quella del bonus aggiuntivo del 10% concesso per agli impianti che utilizzino moduli fotovoltaici europei, perché non tutti i produttori EU si sono adeguati alle nuove regole e questo potrebbe bloccare il mercato.

Comunque per poter considerare i pannelli realmente Made in UE, è necessario che alcune procedure devono avvenire in un paese dell' Unione Europea (l’assemblaggio, la laminazione, i test elettrici ecc.).

Gli incentivi dell'impianto fotovoltaico rappresentano una buona opportunità per lo sviluppo di questo settore, sempre più in espansione.



Potrebbe interessarti anche