fbpx
02
Ven, Dic

Stile arte povera

Arredamento Casa

Se il vivere moderno vi ha stancato con la sua continua e nevralgica corsa, se il caos cittadino della metropoli con i suoi rumori molesti non fa per voi, ma non potete permettervi una casa in campagna, forse l’unica cosa che vi è rimasta da fare è quella di arredare la vostra dimora in stile arte povera. Lo stile arte povera nasce negli anni Sessanta del Novecento, traendo forza dalla ricerca della genuinità e della naturalezza che già allora ...

Arte povera in casa vostra

Tendeva a scomparire dalle nostre case per un percorso improntato alla modernità, al progresso e all'avanguardia nell’arredamento d'interni. Questa moda denominata stile arte povera è basata sul concetto “minimalista” dell’arredamento e deve la sua nascita ad un movimenti di artisti, chiamati “Concettuali”, che aveva il desiderio di valorizzare l’arte nella sua semplicità, tralasciando il processo creativo e l’oggettistica. L’arte povera è uno stile tutto italiano.

Questo stile si è sviluppato soprattutto in tre regioni chiave della nostra penisola: il Veneto, con un influsso più orientaleggiante, e il centro Italia, in pratica Toscana ed Umbria. L’arredamento classico e lo stile provenzale, sono cugini dello stile arte povera, ma si distaccano da questo per la diversa sensazione che sono in grado di far provare al padrone di casa e ai suoi ospiti.

Se l’arredamento classico tende ad un certo grado di maestosità, sia pur nella sua cultura dominata dal legno, lo stile arte povera ama invece riflettersi nel calore del focolare domestico, nell’intreccio del legame familiare, nell’unione di una vita insieme. Se, ad esempio, vi trovate in una cucina in stile arte povera e provate a chiudere gli occhi, vi ritroverete coccolati in un mondo semplice ma vivo. Pronto a farvi sentir parte della sua natura e a cullarvi tra i mille profumi di un’arte semplice. La sensazione sarà quella di trovarsi immersi nel passato, più propriamente nel nostro passato. In quello dei nostri nonni, della soleggiata vita agreste, dei bouganville crogiolati al sole.

Stile arte povera - Mobili

Per questo stile semplice, ma animato dall’idea del sogno familiare, il mobilio richiederà semplicità e robustezza. Il legno sarà certamente padrone indiscusso dell’arredo in stile arte povera. Si tratta di un legno massiccio, solitamente massello noce o mogano, in grado di esprimere con la sua forza la durevolezza dei legami d’intimità della casa. Questi mobili in stile arte povera sono molto capienti al loro interno e perfino quelli di nuova fattura tendono ad adottare tecniche per l’ottimizzazione dello spazio.

I mobili in stile arte povera devono la loro estetica alle tradizioni passate, ma rimodernate nel sapiente dosaggio di elementi anche moderni che ne mantengono inalterato il concetto di semplicità e robustezza, proprio come è solita creare la casa padovana Arredamenti Rustici e la casa fiorentina Dolfi. Semplici armadi decorati a mano con finitura decapata daranno certamente un interessante contributo allo sviluppo dello stile arte povera nella nostra camera da letto.

Non immaginiamo semplicemente mobili in legno austeri e squadrati, ma cerchiamo di cogliere l’anima dell’arte povera nelle sue mille sfaccettature. Esistono in commercio molte vernici utili ad antichizzare il nostro mobilio e non dimentichiamo la tecnica del decoupage.

Stile arte povera- Tessuti e colori

Cotone, lino, canapa e tessuti grezzi sono alla base dello stile in arte povera. Sarà l’agreste delle nostre campagne italiane ad animare con i suoi tessuti l’arte povera. Se il lino rappresenta la freschezza negli assolati meriggi campani, il cotone è la base stessa, insieme al legno, dello stile in arte povera. Stoffe semplici che rimandano ad uno stile bucolico, ma non certamente aulico, perché lo stile arte povera vive della sua genuinità e semplicità senza formalismi di alcun genere.

Gli stessi tessuti si animano con dei simboli naturali come il girasole e le spighe di grano. I colori saranno dall’ocra al giallo mimosa, passando per un caldo color arancio, senza dimenticare il rosso papavero. Questi tessuti, morbidi e colorati, contribuiranno certamente ad una maggiore sensazione di calore domestico.



Potrebbe interessarti anche

Approfondimenti