sequestro preventivo abusivismo

News Edilizia

La Corte di Cassazione con sentenza 40370/2015 ha stabilito che il sequestro preventivo di un immobile abusivo può essere applicato anche se i lavori sono terminati.

Ecco le novità in fatto di sequestro preventivo abusi edilizi

Tutto nasce dalla volontà di evitare che la disponibilità del bene, quindi il suo utilizzo, possa arrecare danni superiori al paesaggio circostante con il trascorrere del tempo.

Pertanto sono state bocciate le motivazioni con cui il proprietario di un locale di ristorazione aveva impugnato il sequestro in quanto asserriva che i lavori erano terminati e che precedentemente la zona si trovava in condizioni di abbandono.

Il parcheggio costruito dal ristoratore, oggetto del sequestro preventivo da parte delle autorità che hanno verificato il reato è ora a disposizione del Comune che può quindi procedere con il ripristino dello stato precedente.



Potrebbe interessarti anche