News Edilizia

Come riportato nel Decreto Sblocca Italia per chi acquista un immobile dal 01 gennaio 2014 al 31 dicembre 2017 e lo affitta a canone concordato, può usufruire di una deduzione dal reddito complessivo pari al 20% del prezzo di acquisto dell'immobile dichiarato nell'atto di compravendita.

Come ottenere il bonus per acquisto casa e affitto

Il limite massimo su cui calcolare la percentuale è di 300 mila euro comprensivo di Iva.

Per beneficiare di tale bonus, è necessario che vengano rispettate alcune condizioni:

  • l'immobile deve essere affittato per almeno 8 anni continuativi a canone concordato;
  • il richiedente deve essere una persona fisica e non un imprenditore;
  • il titolare deve aver acquistato da un'impresa di costruzione o da una cooperativa edilizia o un'impresa di ristrutturazione, e deve essere a destinazione residenziale;
  • non deve essere ubicato in zone ad uso agricolo, o in zone di carattere storico-artistico.


Altro vincolo importante è che la proprietà deve avere una classe energetica A o B.
Il canone di affitto deve essere registrato entro sei mesi dall'acquisto, e il proprietario e il locatario non devono essere parenti entro il primo grado.
Si può usufruire delle deduzioni una sola volta per ogni immobile e il bonus non può essere cumulato con altre agevolazioni.



Potrebbe interessarti anche