News Edilizia

La doccetta bidet con miscelatore bagno integrato rappresenta una delle soluzioni più innovative nel settore dei rubinetti moderni per i sanitari: si tratta di un modo per ridurre gli ingombri a cui si può fare riferimento quando si ha a che fare con spazi limitati. Di che cosa si tratta? Di un prodotto a metà strada tra la doccia e il bidet, che assicura comodità e praticità. Una doccetta bidet contribuisce ad aumentare la funzionalità del bidet, ma al tempo stesso può essere impiegata sul water da chi ha problemi di mobilità, come per esempio le persone anziane che fanno fatica a raggiungere un sanitario di altezza ridotta. In pratica, con questa soluzione si ha la possibilità di usufruire di un bidet portatile, sempre a disposizione.


I rubinetti per i sanitari

Quando ci si accinge alla scelta dei rubinetti bagno, vale la pena di prestare la massima attenzione anche a quelli dei sanitari: non ci sono solo la doccia e il lavandino, insomma, e anche il bidet e il wc richiedono una cura particolare. Ciò vale anche nel caso in cui si opti per una doccetta bidet: il mercato propone vari modelli da questo punto di vista, con soluzioni che differiscono in base ai materiali di composizione e alle modalità di installazione. La doccetta bidet può essere installata direttamente sul corpo bidet: in questo caso non si deve fare altro che sostituire la rubinetteria collocando, al posto della bocchetta fissa, una doccetta estraibile. Con un miscelatore bagno integrato, poi, si ha la possibilità di regolare la temperatura, così da non correre il rischio di poter usufruire solo di acqua fredda.

Quale modello scegliere

Ci sono, inoltre, doccette bidet che possono essere installate in corrispondenza della parete o sul lato wc. Qualora si sia in cerca di un bidet nuovo si può propendere anche per un modello dotato di spruzzo incorporato: si ha a che fare con un impulso a spruzzo che si può modulare, in modo da coprire un’area più o meno grande del corpo con un getto più o meno forte. Qualunque sia la soluzione per cui si decide di optare, la scelta della doccetta bidet deve essere coerente, sul piano estetico, con lo stile del bagno.

Come è fatta la doccetta bidet

Il set che compone una doccetta bidet include un flessibile conico, lungo almeno 1 metro, e una doccia a pulsante. Il rubinetto può essere ad angolo, mentre per le finiture le varianti sono pressoché infinite: nel caso di una rubinetteria bagno moderna è molto diffuso l’ottone cromato. In genere i kit disponibili in commercio includono, nelle confezioni con cui vengono forniti, tutto ciò che serve per la loro installazione e il loro fissaggio. Il meccanismo di funzionamento è estremamente intuitivo: per regolare l’intensità del getto d’acqua è sufficiente intervenire sulla leva di attivazione, modulandola come si ritiene più opportuno.

Prodotti di design

Anche per le doccette bidet si può parlare di soluzioni di design: ciò è vero soprattutto nel caso dei modelli che sono realizzati in un blocco unico, che hanno il pregio di poter essere puliti e installati con facilità. Per ciò che concerne la scelta dei materiali, la necessità di robustezza e di longevità porta a utilizzare supporti in plastica o in metallo, a seconda dei casi.

Guida all’acquisto della doccetta bidet

Ma quali sono gli aspetti che è necessario prendere in considerazione in vista di un acquisto che si possa considerare soddisfacente? Oltre all’aspetto estetico del miscelatore bagno, è importante badare alla praticità: la doccetta bidet deve poter essere utilizzata con facilità e riposta in maniera comoda. A tal proposito è importante prestare attenzione alla lunghezza del tubo flessibile: va bene se è compresa tra i 120 e i 150 centimetri, fermo restando che ognuno può valutare con maggior precisione le proprie abitudini e la disposizione degli spazi e dei sanitari in bagno.

La potenza del getto dell’acqua

Infine, bisogna tener presente che la doccetta bidet è collegata alla rubinetteria bagno. Proprio per questo motivo, nel caso in cui non si disponga di un miscelatore bidet dotato di doccetta estraibile è indispensabile accertarsi che il modello selezionato sia in grado di adattarsi alla pressione dell’acqua. La potenza deve essere sufficiente a garantire una pulizia ottimale ma non deve compromettere la delicatezza richiesta da una piacevole igiene intima. Una doccetta bidet, infatti, è ben diversa da un idroscopino. Una soluzione salvaspazio come questa è ideale non solo nelle abitazioni private, ma anche nei bagni degli alberghi, degli ostelli, dei ristoranti e delle strutture ricettive in generale.