ddl appalti

News Edilizia

Grandi novità da Montecitorio sul tema degli appalti: ieri pomeriggio la Camera ha deliberato il suo sì in prima lettura al ddl n. 3194 recante, nella fattispecie, "Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture". 

In cosa consiste il Ddl appalti approvato alla camera?

Il ddl stabilisce il vincolo, da parte del Governo, a formulare un decreto legislativo entro il 18 aprile 2016 che sancisca l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE che riguardano l'aggiudicazione dei contratti di concessione, le procedure di appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali.

In generale, la chiave di volta di questo provvedimento è senza dubbio la semplificazione: snellire le pratiche amministrative che vertono sul tema, semplificare l'accesso alle gare d'appalto e rispettare le linee guida nazionali ed europee circa lo sviluppo ecosostenibile saranno i pilastri sulla quale si svilupperà il disegno di legge venturo.

Cambia dunque lo scenario nel campo delle gare d'appalto: tra gli obiettivi del ddl, quello di favorire le gare per via telematica, stimolando le Stazioni Appaltanti a pubblicare il bando sul proprio sito, eliminando l'obbligo di pubblicazione sui giornali. Ulteriori finalità degli emendamenti sono l'agevolazione delle condizioni di accesso al mercato degli appalti pubblici per i giovani, per le micro, piccole e medie imprese e, soprattutto, la valorizzazione delle esigenze sociali e di sostenibilità ambientale premiando le imprese che impieghino manodopera locale.

Fonte: Camera dei Deputati



Potrebbe interessarti anche