News Lavoro

Il Concorso pubblico del Ministero della Giustizia che prevede l'assunzione di 1000 posti a tempo indeterminato nei tribunali italiani ha una data d’uscita. Di seguito tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili riguardanl i requisiti richiesti, i profili ricercati e la data di pubblicazione.

Ecco un nuvo concorso per cancellieri

Il Consiglio superiore della Magistratura e gli uffici giudiziari hanno infatti denunciato la carenza di personale, aprendo così le porte dei tribunali italiani a 1000 aspiranti cancellieri.

Il bando è stato approvato in seguito alla conversione in legge del decreto legge del 30 giugno 2016 recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative in materia di processo amministrativo telematico. 

Il 21 ottobre scorso il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato e trasmesso al ministro Marianna Madia il decreto che determina i criteri e le priorità per l’avvio del programma di nuove assunzioni.

Dei nuovi 1.000 posti in palio, 800 saranno destinati ai vincitori del concorso di prossima uscita, mentre i restanti 200 tramite scorrimento delle graduatorie in corso di validità di altri concorsi indetti da diverse pubbliche amministrazioni.

I profili professionali ricercati delle 1000 unità da assumere a tempo indeterminato saranno così suddivisi:

  • 800 posti come assistente giudiziario (nuovo concorso 2017)
  • 30 posti per funzionario contabile (scorrimento in graduatoria)
  • 115 posti per assistente giudiziario (scorrimento in graduatoria)
  • 55 posti per funzionario informatico (scorrimento in graduatoria)

I requisiti essenziali richiesti per diventare cancelliere sono la laurea in giurisprudenza, economia e commercio o scienze sociali. Ovviamente sono anche richieste competenze informatiche (pacchetto Office e di Windows). Gradita anche pregressa esperienza come archivista e la conoscenza di una o più lingue straniere.

Le funzioni svolte dal personale amministrativo non dirigenziale nei tribunali sono attività di assistenza e collaborazione al giudice.

Il bando per gli 800 posti sarà pubblicato a partire dal 21 novembre, mentre gli scorrimenti potranno avviarsi a far data dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto stesso.

Gli step della selezione prevedranno sicuramente una prova preselettiva e prove scritte, oltre ad una fase orale, ma sarà il bando di concorso a fare chiarezza.

Per rimanere sempre aggiornato seguici sulla nostra pagine Facebook e Twitter.



Potrebbe interessarti anche