News

Proteggere la propria casa dalle incursioni dei ladri è diventata ormai una pratica indispensabile. I furti registrati sono, purtroppo, sempre più numerosi, sia nelle zone periferiche che nel centro città. Questo a causa del fatto che il malviventi nel corso del tempo hanno sviluppato delle tecniche molto sofisticate che consentono loro di eludere i sistemi di allarme e di aprire senza troppe difficoltà porte e finestre. Difficilmente prima di mettere a segno un colpo non analizzano con esattezza ogni dettaglio dell'abitazione, comprese le abitudini degli inquilini. Compiono giri di ricognizione, si appostano, studiano i movimenti. Insomma vanno alla ricerca di tutti quelle che sono le potenziali debolezze dell'immobile.

Recentemente, ad essere particolarmente colpite, sono state le ville. Questo a causa della loro caratteristica struttura e collocazione. Si tratta infatti spesso di case isolate, situate in strade poco illuminate e lontane dalle zone più popolate. Hanno un numero maggiore di aree vulnerabili in quanto presentano più punti d'accesso come ad esempio balconi, giardini o alberi adiacenti alle mura che possono fungere da appoggio per i malviventi intenzionati a scavalcare. Inoltre, nell'immaginario comune, si tende a pensare che è in questo tipo di abitazioni risiedono i bottini più ricchi. Nonostante il grande impegno delle forze dell'ordine, queste non hanno sufficienti mezzi per proteggere qualsiasi casa in modo efficiente ed adeguato. Dunque è necessario pensare in maniera autonoma alla sicurezza delle mura domestiche e a quella dei propri familiari.

Sicuramente i grandi passi avanti compiuti dalla tecnologia hanno fatto in modo che attualmente esistano dei sistemi anti-effrazione che possono essere di grande aiuto per tutti i cittadini. Affidarsi a degli impianti di allarme, magari anche direttamente collegati con la centrale operativa, oppure installare delle telecamere a circuito chiuso che riprendano costantemente tutte le attività all'interno e all'esterno della casa, sono delle accortezze che aiutano a sentirsi maggiormente protetti. Ma se si vogliono dormire sonni tranquilli (mai come in questo caso il detto è valido), la soluzione migliore è rappresentata dalle porte blindate.

Si tratta di una scelta che riveste un'importanza capitale nella sicurezza generale di un'abitazione. In commercio sono presenti diversi modelli, ognuno differente l'uno dall'altro. Come possiamo leggere anche sul sito di Gruben, azienda specializzata del settore, al momento della decisione bisogna valutare, caso per caso, sia le esigenze della persona che la tipologia di immobile in cui la porta sarà installata. Sono elementi che non vanno assolutamente trascurati perché parliamo di un sistema di protezione molto complesso, realizzato da una serie di meccanismi che prevedono ancoraggi e montaggi i quali devono essere eseguiti esclusivamente da personale qualificato, l'unico che in grado di mettere a punto una posa in opera corretta e curante di ogni dettaglio.

Per avere un'idea più precisa di quanto la situazione furti in Italia sia un fenomeno preoccupante possiamo rifarci ai dati forniti dalla Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa (CNA). Le informazioni fornite dimostrano come, nel precedente quinquennio, sono state registrate in media 520 rapine ogni giorno, ovvero circa una ogni tre minuti. Un numero sconcertante che rimane costante in tutto il Paese, da Nord a Sud e che dovrebbe spingere chiunque a riflettere profondamente sulla propria sicurezza e incolumità. Partendo dall'installazione di porte blindate di alta qualità si possono mettere al sicuro tutti i beni, materiali e non, di cui ognuno di noi dispone.