fbpx
17
Mer, Apr

News

Ultimamente ci sono stati molti cambiamenti relativamente ai bonus e alle detrazioni per l’edilizia: alcuni sono stati bloccati, altri confermati e altri modificati. Intanto, con l’avvicinarsi della bella stagione, molti proprietari di bar, locali e ristoranti si stanno chiedendo quali bonus sono ancora validi per il 2023 in ambito edilizio per gli spazi esterni.

Alcune attività commerciali sono ancora sprovviste di spazi esterni, che invece consentirebbero di accogliere più clienti e di conseguenza aumentare i guadagni, soprattutto in previsione della stagione estiva ormai iniziata.

Proprio per questo motivo i tempi sono piuttosto stretti e bisogna intervenire in modo rapido e tempestivo per allestire spazi esterni in piena regola e, allo stesso tempo, beneficiare delle agevolazioni fiscali per dehors esterni e strutture ombreggianti, tra le quali spiccano le pergotende e le pergole bioclimatiche. Queste soluzioni creano uno spazio esterno gradevole per i clienti, al riparo dagli agenti esterni come raggi solari e pioggia, rinfrescano gli ambienti interni prospicienti e consentono di tagliare i costi per il condizionamento.

Quali sono i bonus in vigore per l’allestimento di spazi esterni per le attività commerciali?

La detrazione più indicata per le attività commerciali che desiderano creare spazi esterni nei loro locali è l’Ecobonus 50%, utilizzabile per negozi, bar, ristoranti, hotel, negozi, uffici, ecc. Per questa tipologia di agevolazione è consigliabile installare pergole e pergolati a lamelle orientabili o con teli impacchettati in copertura, un intervento che rientra nell’edilizia libera.

In ogni caso il Comune di riferimento potrebbe avere un regolamento edilizio con regole specifiche, quindi è sempre meglio informarsi presso l’ufficio tecnico competente. Con l’Ecobonus è possibile detrarre il 50% delle spese sostenute in 10 anni. Le pergole ombreggianti, per essere detratte come schermature solari, devono produrre un risparmio energetico estivo e rispettare una serie di caratteristiche e requisiti consultabili sul sito di Enea.

Le varie tipologie di spazi esterni per le attività commerciali

Esistono varie proposte di spazi esterni capaci di integrarsi e di armonizzarsi perfettamente con il locale dove sorge l’attività commerciale. Tra le soluzioni più suggestive ci sono i chioschi in legno, eleganti e funzionali, che si integrano molto bene con le attività dallo stile rustico e un po’ vintage. Si può optare per modelli in legni trattati con vernice ignifuga appoggiati ad una pedana livellata con anima in acciaio e pavimento calpestabile in legno trattato. In ogni modo le soluzioni sono altamente personalizzabili e dal taglio moderno, come la pergotenda in legno, adattabile nelle misure, nella struttura e nella copertura.

Per le strutture più moderne o con uno stile più “free” si può optare per la pergotenda in alluminio, dallo stile semplice che sa inserirsi in ogni ambiente esterno, dai bar ai ristoranti fino ai lidi delle spiagge. Inoltre la pergotenda può essere integrata con accessori molto suggestivi come faretti, led incassati, chiusure laterali, teli trasparenti, zanzariere e tanto altro ancora.

Un occhio di riguardo lo meritano anche i tessuti che, a seconda di dove saranno inseriti, devono garantire resistenza al vento, capacità di filtrare i raggi solari, impermeabilità, robustezza allo strappo e resistenza alle fiamme. Tra i materiali più gettonati ci sono l’acrilico, il tessuto o il pvc in grado di offrire prestazioni elevate in termini di protezione dagli agenti esterni, resistenza ed estetica.

Soluzioni per sfruttare gli spazi esterni nelle stagioni più fredde

Sempre più locali sono alla ricerca di soluzioni per gli spazi esterni fruibili per tutto l’anno. In tale ottica il gazebo, facile da installare e con un costo contenuto, è ideale ma solo per l’estate poiché non garantisce una copertura adeguata in inverno.

Ci sarebbe come alternativa la tettoia, che però richiede interventi di muratura e modifica stabilmente gli spazi del locale. Inoltre per realizzare una sala esterna bisogna richiedere e ottenere il permesso di costruire dal momento che viene ampliato il locale, con tutti i rallentamenti burocratici che ne derivano.

La soluzione migliore? Le pergole bioclimatiche che, grazie alla copertura superiore in lamelle orientabili in alluminio, garantiscono una protezione totale contro il vento e la pioggia e quindi risultano ideali anche per il periodo invernale. Inoltre in inverno è possibile installare coperture laterali vetrate che isolano perfettamente la sala dal vento e dal freddo.

Si può così realizzare una pergotenda per bar, per ristorante o per qualsiasi altro locale che non copre la visuale e consente così di gustarsi una colazione o un pranzo affacciati sul mare, su un lago o su una montagna.

E per i privati?

Per i privati l’agevolazione più indicata è invece il Bonus Casa, che prevede una detrazione delle spese al 50% in 10 rate annuali. Anche in questo caso esistono soluzioni molto gradevoli da un punto di vista estetico ed efficaci da un punto di vista strutturale per creare strutture coperte in giardino di grande fascino. Verande, pergotende e pergole bioclimatiche sono solo alcune delle soluzioni per realizzare uno spazio esterno perfettamente vivibile dove rilassarsi, organizzare feste con gli amici o godersi un buon film con tutta la famiglia.



Potrebbe interessarti anche