Energia da Biomasse

Energie Alternative

Parlando di energie alternative è bene citare un'altra fonte meno conosciuta dai cittadini ma comunque di grandissima prospettiva ed efficienza, ovvero l'energia da biomasse. In Italia infatti non è molto conosiuta e non si punta molto a questo tipo di fonte, al contrario dei più conosciuti metodi fotovoltaici ed eolici, ma determinati paesi in Europa ne fanno una vera bandiera.

Energia di Biomasse

L'energia da Biomasse è assolutamente pulita e compatibile con l'ambiente. C'è da dire però a onor del vero che ci sono anche dei piccoli problemi che rendono più difficoltoso l'utilizzo dell'energia da biomasse...

Energia da Biomasse - Cos'è

Questa fonte energetica prende vita da materiali di origine prettamente organica, vegetale o animale, che non hanno preventivamente avuto nessun tipo di trattamento fossilizzante, come ad esempio petrolio e carbone. In generale vengono utilizzati scarti dell'agricoltura e dell'industria, infatti i principali materiali risultano essere i residui agricoli e forestali, reflui degli allevamenti, il legname da ardere, rifiuti cittadini, particolari specie vegetali coltivate appositamente allo scopo e molti altri ancora.

L'energia da biomasse sfrutta il contenuto energetico di ogni singolo elemento sopracitato trasformandolo in energia elettrica tramite gli impianti da energia da biomasse. Con questo metodo si inquina molto meno l'ambiente, grazie alla scarsa fuoriuscita di anidride carbonica. Il tutto avviene attraverso la combustione di tali agenti, detti appunto Biocombustibili, che bruciando generano energia da biomasse pulita.

Energia da Biomasse - Problematiche

Abbiamo già accennato ai problemi riscontrati nell'utilizzo dell'energia da biomasse. I principali riscontrati risultano essere la necessità di enormi spazi agricoli per produrre energia da biomasse, che perciò fa risultare uno scarso rapporto resa/ettaro coltivato. In più i principali elementi per la produzione di tale energia non sono disponibili per tutta la durata dell'anno, ma solo nella stagione invernale per il legno e in determinati periodi per le colture stagionali.

Inoltre c'è da dire che, pur essendo annoverata a buon diritto tra le energie alternative, questa tipologia, usata in dosi massicce, può portare ad un piccolo innalzamento dell'inquinamento per quanto riguarda Ossido di Zolfo, Azoto e metalli pesanti, tramite la combustione di legname.



Potrebbe interessarti anche