Norme Piano Casa

Per la costruzione di nuove case, la legge stabilisce delle regole in materia antisismica e regolamenta quelle già esistenti. Dopo il terremoto di l'Aquila, questo argomento è stato oggetto di molte polemiche e si è piazzato prepotentemente sulle prime pagine di tutti i giornali.

Come realizzare una casa antisismica

Il seguente articolo dopo aver citato le leggi in vigore e le normative antisismiche principali, descrive i materiali che devono essere utilizzati per la costruzione di una casa antisismica e le loro quantità in base alla valutazione del rischio sismico.

Casa antisismica : le normative

L'Italia, come ben sappiamo, è un paese ad elevato rischio sismico. Numerosi sono i terremoti che nel corso della storia hanno colpito e sconvolto diverse sue parti. L'ultimo terremoto, quello di l'Aquila, avvenuto il 6 aprile 2009, ha scatenato molte polemiche e reazioni nell'opinione pubblica; in seguito a questo evento catastrofico sembra essersi delineata la necessità di promulgare delle normative antisismiche per la costruzione degli edifici.

In realtà la costruzione di una casa era già regolata da leggi formulate a partire dagli anni '70, e dal D.M. 14/01/2008 che diventa legge dello Stato il 1° luglio 2009: con essa entrano in vigore le nuove normetecniche per le costruzioni. Quindi l'attuale normativa non è altro che il risultato di questo lungo percorso, con l'aggiunta di problematiche e criticità più attuali.

Casa antisismica : le regole principali

La prima cosa da fare, prima di costruire una casa e, addirittura prima di progettarla è la valutazione del rischio sismico. Questa analisi si effettua in considerazione delle caratteristiche topografiche dell'area. In Italia esiste una classificazione del rischio sismico che identifica quattro diversi gradi di pericolosità, dall'1, il più elevato, si scende fino al 4.

La costruzione di edifici antisimici, nelle zone con rischio sismico 1, 2 e 3 risulta essere obbligatoria. Ma cosa vuol dire costruire una casa antisismica? Significa costruire rispettando delle determinate regole che evitino crolli, dissesti e perdite di equilibrio, utilizzando degli appositi materiali con adeguate quantità e rispettando delle regole che riguardano la fase di progettazione.

Casa antisismica : i materiali

Per costruire un edificio, che risponda a criteri antisismici, bisogna utilizzare il calcestruzzo armato o precompresso, ossia cemento contenente delle barre di acciaio, le quali devono avere un diametro minimo di 5 mm. La classe di resistenza del cemento dovrà essere valutata in base al grado di sismicità relativo alla zona in cui sorgerà l'edificio.

I chiodi, i bulloni e i materiali per la saldatura, devono essere marcati CE e rispettare le norme europee UNI EN ISO. È la legge che stabilisce quanto acciao ci deve essere rispetto al cemento. Per approfondire meglio la struttura di una casa antisismica consulta direttamente il sito della Wolf Haus, azienda che si occupa della realizzazione di case antisismiche.



Potrebbe interessarti anche