Infissi e Serramenti

In fase di nuova costruzione o di ristrutturazione degli infissi fai la scelta giusta. Se devi cambiare le finestre della tua casa o del tuo appartamento considera tutti gli aspetti: costi, benefici ed estetica. Le finestre, insieme alle porte, se non sono a tenuta stagna, sono un punto sensibile dell'isolamento domestico e spesso rappresentano il 25% della dispersione termica di un'abitazione. Se le loro prestazioni sono insufficienti, possono influenzare l'isolamento termico e l'isolamento acustico dei tuoi ambienti. Ecco perché è essenziale scegliere con cura i materiali della tua falegnameria. Per ovviare a questi inconvenienti scegli finestre in PVC.

 

Perché scegliere il PVC

Il PVC, cloruro di polivinile, è un materiale termoplastico ricavato per oltre il 50% da materie prime naturali trasformate facile da mantenere, ultra isolante, molto versatile e di buon valore.

Grazie alle sue buone proprietà meccaniche è molto flessibile e può essere declinato in una pluralità di forme: rigido, semi-rigido o flessibile. Allo stesso tempo è un materiale resistente ma leggero e perfettamente idrorepellente, non arrugginisce, è resistente ai raggi UV (non sbiadisce e non ingiallisce), all'attacco di funghi e batteri e alla muffa, agli agenti chimici, all'abrasione, all'usura e all'invecchiamento, è difficilmente infiammabile, nonché auto-estinguente.

Da un punto di vista ambientale, il PVC è riciclabile al 100%. In normali condizioni d'uso, non emette fumi o particelle pericolose per la salute. Tutte queste proprietà lo hanno reso un materiale di riferimento per tutti i lavori di edilizia e di carpenteria.

Vantaggi degli infissi in PVC

Le finestre in PVC, ad oggi, sono innegabilmente le più utilizzate in commercio, in quanto sono moderne, robuste e consentono valori di isolamento termico molto elevati. Il loro impiego nell'edilizia si deve, soprattutto, alla resistenza, alla stabilità, all'impermeabilità, alla perfezione di superficie e alla facilità d’uso e manutenzione nel tempo. Il telaio in PVC può essere dotato di rinforzi in metallo.

Gli infissi in PVC, pertanto, si distinguono per molte qualità che li rendono una soluzione particolarmente adatta agli ambienti moderni rispetto alle finestre in alluminio e alle finestre in legno.

Oltre ai punti di forza del loro materiale, le finestre in PVC presentano molti vantaggi. Innanzitutto è importante sottolineare la loro sostenibilità. In media, le finestre in PVC hanno una durata da 40 a 60 anni, anche se esposte a condizioni climatiche difficili (zone di mare, molto soleggiate o ventose). 

In termini di manutenzione, bastano pochi e semplici gesti. Una spolverata e al bisogno un colpo di spugna umida imbevuta di detergente neutro sono sufficienti a mantenerle pulite. Si sconsiglia vivamente l'uso di detersivi acidi o abrasivi.

Risparmio energetico

Come abbiamo visto, il PVC è anche un ottimo isolante termico, più efficiente del legno o dell'alluminio, che lo rende il materiale più adatto per ridurre la dispersione di calore in casa e per limitare l'inquinamento acustico. Ha infatti un coefficiente di trasmittanza termica ed acustica molto basso.

Con le finestre in PVC la bolletta del riscaldamento è quindi notevolmente ridotta, il che offre un reale valore aggiunto in caso di rivendita della proprietà. Inoltre, questo tipo di finestre può essere antieffrazione al fine di garantire sicurezza all'abitazione e alle persone che vi risiedono. 

Le perdite di calore durante l’inverno o il surriscaldamento durante l’estate sono aspetti determinanti per la prestazione energetica e il comfort di una casa. Tuttavia, per una buona efficienza energetica, i valori di isolamento dipendono non solo dal telaio, ma anche dalla vetratura. È possibile scegliere tra vetri doppi o tripli con diversi livelli di protezione termica. 

Chiaramente, più il vetro è isolante più richiede costi aggiuntivi, ma è di sicuro un buon investimento a lungo termine. Questo vale anche per l'aggiunta di una vetrocamera termoisolante a bordo caldo, fondamentale per il risparmio energetico, l'eliminazione della condensa e la protezione acustica. 

Installazione di finestre in PVC

In fase di ristrutturazione, installare finestre in PVC è più facile e veloce rispetto all'installazione di finestre in legno. Tuttavia, è necessario seguire alcune regole per ottimizzare le prestazioni dell'installazione e garantire la sua perfetta tenuta.

L'installazione di finestre in PVC richiede una preparazione rigorosa, soprattutto a livello di strutture esistenti che devono essere trattate e prive di umidità. La qualità delle finiture (sigillatura e calafataggio) è essenziale per un isolamento ottimale. La posa, quindi, conta tanto quanto le prestazioni reali degli infissi. 

È importante prestare attenzione al regolamento condominiale e alle eventuali normative comunali che restringono, per motivi estetici, l'installazione di finestre in PVC, nel rispetto della facciata dell'edificio.

Affinché le nuove finestre possano adempiere perfettamente al loro ruolo, è sempre consigliabile rivolgersi ad un artigiano o installatore professionista che procederà alla rimozione dei vecchi serramenti e all'installazione di quelli nuovi. Non esitare, quindi, a chiedere più preventivi prima di scegliere il tecnico giusto per te e per la tua casa.

Design e accessori delle finestre in PVC

Il telaio realizzato in PVC è di gran lunga il materiale più usato nella fabbricazione di finestre e porte-finestre oggi, oltre il 65% del mercato totale. I produttori hanno adattato con successo questo materiale a molti tipi di aperture e in diverse tonalità.  

Quando decidi di cambiare le finestre cerca sempre di conformarle alle tue esigenze: molti sono i tipi di apertura, forma e dimensione, i vetri, le maniglie, le persiane, le zanzariere e gli altri aspetti a cui prestare cura. Pensa anche alla sicurezza e alla salute tua e della tua famiglia aggiungendo vetri antiscasso, antirumore o resistenti ai raggi UV, perché una finestra è molto più di una semplice apertura della tua casa verso l'esterno: ti protegge dal rumore, dal calore, dagli agenti atmosferici, da eventuali insetti, dalla luce intensa e dona al tuo immobile il giusto aspetto e stile.

È possibile progettare tutti i tipi di finestre personalizzate in PVC. Gli infissi in PVC realizzati su misura, secondo i tuoi gusti e desideri, possono essere personalizzati in base alle tue esigenze per tipo di installazione, scelta della vetratura, colore degli interni, aerazione, ecc.. 

Una volta scelto il materiale devi adattare ai tuoi interni il tipo, il profilo, il colore e la direzione di apertura, nonché le dimensioni della tua finestra. Il colore di questa falegnameria è bianco o grigio per impostazione predefinita, ma questo materiale è talmente versatile che grazie a tecniche come la pellicolatura o, meglio ancora, la coestrusione può assumere diverse diverse colorazioni e finiture.

Tra le più richieste l'effetto legno che riproduce sia le colorazioni che le venature dei legni più diffusi e più pregiati come:

  • il noce;
  • il mogano;
  • il rovere;
  • ciliegio.

Valuta bene anche i tipi di apertura più confacenti all'ambiente in cui installare le finestre:

  • apertura classica fissa;
  • apertura a battente;
  • apertura vasistas;
  • apertura scorrevole.

Molte sono le possibilità tra cui scegliere in grado di soddisfare tutte le tue aspettative. 

Prezzo degli infissi in PVC

Il prezzo di costo è spesso ragionevole, infatti il PVC è il materiale più economico nella produzione di finestre in quanto notevolmente meno nobile del legno o dell'alluminio.

Il prezzo finale di una finestra non dipende solo dal materiale scelto, ma anche dai vetri e dagli accessori. Le finestre in PVC personalizzate hanno di gran lunga il miglior rapporto qualità-prezzo. 

In caso di ristrutturazione di infissi e finestre, qualora la sostituzione e l'installazione si configuri come intervento di miglioramento delle prestazioni energetiche, è possibile beneficiare del bonus fiscale che consente una detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute. È altrettanto possibile fruire dell'Ecobonus 2019, che quest'anno è passato dal 65% al 50%. 



Potrebbe interessarti anche