News

Quando accendere i termosifoni

Il maltempo di questi giorni ha messo in ginocchio la nostra penisola. Dopo un'estate protratta oltremodo, con temperature e giornate da vivere in villaggi turistici anziché al lavoro, nelle ultime ore si sono abbattuti su tutta Italia pioggia, vento e freddo. Giunti ormai al mese di novembre viene da chiedersi, ormai, quando riavviare il riscaldamento nelle nostre case, nei nostri uffici, nei nostri negozi. Ma quali sono le regole previste per l'accensione dei termosifoni per la stagione autunno/inverno 2018-2019?

L'Italia sotto il profilo geografico e climatico è un paese diviso in zone territoriali e/o regionali, si avrà, quindi, un calendario giornaliero e un orario accensione e spegnimento differente da luogo a luogo. Prima di accendere i riscaldamenti chi vive in condominio dovrà attenersi al regolamento condominiale, nel rispetto dei limiti e degli orari previsti per legge.

Con il D.P.R. 412/1993 sono state sancite delle regole ben precise in tema di riscaldamento centralizzato condominiale, che dispone dei limiti per l’accensione dei termosifoni in ogni singola unità condominiale. Nello specifico, l’articolo 2 del D.P.R. divide il territorio nazionale in 6 differenti zone, e, con l’articolo 9, viene stabilita per ciascuna zona una durata massima di accensione dei riscaldamenti. Chiaramente, nel caso si verifichino straordinarie condizioni climatiche o ambientali, ogni singolo Comune potrà apportare modifiche a dette regole mantenendo i limiti fino ad un massimo della metà di quella consentita a pieno regime, apportando modifiche per il calendario, ad esempio, anticipando o posticipando la data di accensione e spegnimento dei riscaldamenti o attuare delle variazioni di orario.

Accensione termosifoni 2018-2019: regole per zona climatica

Come abbiamo visto il regolamento nazionale, approvato per esigenze di risparmio energetico, si limita a stabilire la durata giornaliera di accensione dei riscaldamenti. Chi vive in un condominio deve rispettare delle regole ben precise in tema di riscaldamento. Solo secondo quanto deciso dalla maggioranza dell’assemblea determinerà con precisione gli orari di accensione e spegnimento dei termosifoni. Il riscaldamento centralizzato di un condominio sarà stabilito, pertanto, dal regolamento condominiale, tanto che dal 31 dicembre 2016 per gli appartamenti condominiali è divenuto obbligatorio l’utilizzo di valvole termostatiche su tutti i termosifoni, pena sanzioni di importo variabile dai 500€ ai 2.500€ per i trasgressori.

Date di accensione

Le fasce climatiche che regolano i termini di accensione degli impianti di riscaldamento vanno dalla A, per la quale esistono maggiori restrizioni, alla F, per cui l’accensione è libera in qualsiasi periodo dell’anno e non è previsto un tetto limite di ore giornaliere. 

  • Fascia A: che comprende il Sud e le Isole, nello specifico i Comuni di Lampedusa e Linosa, Porto Empedocle - periodo dal 1° dicembre al 15 marzo per ore al giorno;
  • Fascia B: Sud e Isole delle province di Agrigento, Catania, Messina, Palermo, Siracusa, Trapani, Reggio Calabria e Crotone - periodo dal 1° dicembre al 31 marzo per 8 ore al giorno;
  • Fascia C: province di Imperia, Latina, Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari e Taranto - periodo dal 15 novembre al 31 marzo per10 ore al giorno;
  • Fascia D: province di Genova, La Spezia, Savona, Forlì, Ancona, Ascoli Piceno, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Siena, Terni, Viterbo, Avellino, Caltanissetta, Chieti, Foggia, Isernia, Matera, Nuoro, Pescara, Teramo e Vibo Valentia - periodo dal 1° novembre al 15 aprile per 12 ore al giorno;
  • Fascia E: province di Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biella, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Bologna, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Campobasso, Enna, L’Aquila e Potenza - periodo dal 15 ottobre al 15 aprile per 14 ore al giorno;
  • Fascia F: province di Cuneo, Belluno e Trento - nessun limite previsto alla data di accensione e spegnimento e all'orario.

Quindi, meglio informarsi per tempo in merito al regolamento da rispettare in tema di riscaldamento condominiale, nonché su quante ore al giorno è possibile accendere i termosifoni a seconda della zona di residenza.